Melito, scongiurata la chiusura del mercatino settimanale

Melito, scongiurata la chiusura del mercatino settimanale

Installazione di bagni chimici e pulizia dell’area. Nella giornata di domani l’area aprirà regolarmente MELITO – Sembra scongiurata la chiusura del mercato


Installazione di bagni chimici e pulizia dell’area. Nella giornata di domani l’area aprirà regolarmente

MELITO – Sembra scongiurata la chiusura del mercato settimanale del venerdì minacciata dai delegati FIVA, l’associazione che cura gli interessi degli ambulanti, oltre che dagli stessi operatori, a causa delle generali condizioni dello spazio posto tra via Berlino e via Madrid.

Installazione dei bagni chimici, generale pulizia dell’area, cura delle aiuole, pulizie delle caditoie. Questi i principali interventi che il Comune di Melito ed il locale comando di polizia municipale avrebbero già assicurato per evitare lo stop alla compravendita dei vari prodotti all’interno del mercato.

La scorsa settimana una parte degli storici operatori ambulanti, presenti nel mercato da decenni, avevano deciso di non pagare il tributo settimanale relativa alla concessione degli appositi spazi proprio per denunciare la situazione del degrado nella quale, da diverse settimane, sono costretti a convivere durante l’orario di apertura.

«I bagni chimici (che per legge devono essere installati in un perimetro mercatale autorizzato come quello a Melito del venerdì ndr.) non ci sono. Se qualcuno deve andare in bagno come fa? Anche quelli in muratura, una volta presenti, ora sono scomparsi a seguito dei danneggiamenti», la lamentela degli ambulanti. In più «la pulizia è assolutamente da migliorare. Di questo passo il mercato, già in forte declino, rischia di scomparire del tutto».

Stesso concetto ribadito dal delegato melitese FIVA, Antonio Papa:«Ben vengano progetti come quelli “Jessica’’» volti alla riqualificazione dell’area mercatale da trasformare in mercatino rionale. Ma questi piani sono a lunga scadenza, la situazione del mercato va affrontata subito». Ora, aggiunge Papa, «accogliamo con favore la decisione di far tornare i bagni chimici all’interno del mercato ed eliminare la spazzatura. Tutto questo va a favore anzitutto degli operatori e poi, ovviamente, anche dei cittadini di Melito».