Qualiano, la biblioteca comunale trasferita alla struttura CROF

Qualiano, la biblioteca comunale trasferita alla struttura CROF

Il sindaco Ludovico De Luca: «In questo modo il Comune risparmierà 10.000 euro all’anno» QUALIANO –  «Il Comune risparmierà 10 euro all’anno e


Il sindaco Ludovico De Luca: «In questo modo il Comune risparmierà 10.000 euro all’anno»

QUALIANO –  «Il Comune risparmierà 10 euro all’anno e darà finalmente una degna sistemazione alla Biblioteca rendendola fruibile, per tutti anche ai portatori di handicap oltre a fare in modo di implementare il servizio offerto agli utenti. Da non sottovalutare poi, l’aspetto più decoroso in cui si troverà chi decide di sposarsi civilmente o fare le promesse di matrimonio”. Il sindaco Ludovico De Luca, commenta la delibera N°138 dello scorso 9 ottobre con la quale, la Giunta di Qualiano, in un contesto generale della revisione della spesa ha approvato il “Trasferimento in altre sedi comunali uffici amministrativi della Soc. “Qualiano Multiservizi”, della biblioteca comunale, della sala giunta ed altri uffici da istituire.»

Tali servizi verranno trasferiti tutti nel CROF, che al momento è una struttura vuota, che necessita di essere utilizzata, prima della sua definitiva decadenza. Al secondo piano dello stabile, quindi, verrà trasferita la sede della società Multiservizi, così come concordato con il CDA. In termini di spesa, tale operazione comporta per il Comune di Qualiano un risparmio di 10mila euro all’anno, che verranno decurtati dal canone pattuito con la società di igiene urbana.

La stessa delibera stabilisce anche il trasferimento della sede della Biblioteca comunale che avrà a disposizione due piani. Al pianterreno finalmente, con l’abbattimento delle barriere architettoniche, sarà consentito l’accesso anche ai diversamente abili ai quali per anni è stato, invece, proibito arrivare al primo piano della struttura di via Roma. Non viene sottovalutata la possibilità, poi, di poter accedere a fondi governativi ed europei destinati alla cultura libraria ed al miglioramento della fruibilità per gli utenti.

Il primo piano della palazzina CROF, infatti, accoglierà una sala multimediale, con la possibilità di effettuare ricerche in rete, una sala proiezione per incontri ed approfondimenti di tematiche di interesse comune ed una sala musica, per lo sviluppo delle arti. Tutto ciò dovrebbe dare inizio ad una vera e propria rivoluzione, che interesserà l’aspetto culturale della città di Qualiano, che sinora è stato soffocato o sopito.

L’attuale sede della Biblioteca comunale in via Roma, con le opportune modifiche, diventerà, invece, luogo istituzionale di rappresentanza. Ospiterà, infatti, la sala per le riunioni di Giunta e un salone di rappresentanza in cui celebrare le promesse di matrimonio e le unioni solo civili.

«Facciamo sul serio. Vogliamo davvero la rivoluzione culturale e sociale, che merita la nostra Qualiano. – chiosa il sindaco De Luca- Non possiamo continuare a vivere fuori dal mondo, da luglio del 2013 abbiamo cambiato registro ed i risultati si iniziano a vedere in ogni settore!»

COMUNICATO STAMPA