Spaccio di droga nell’area nord, operazione “Alto Impatto” dei carabinieri a Mugnano e Melito

Spaccio di droga nell’area nord, operazione “Alto Impatto” dei carabinieri a Mugnano e Melito

Nell’ambito dell’intervento delle forze dell’ordine arrestato il 21enne Pietro Gemito che dovrà ora scontare 4 anni di reclusione HINTERLAND – Operazione “Alto


Nell’ambito dell’intervento delle forze dell’ordine arrestato il 21enne Pietro Gemito che dovrà ora scontare 4 anni di reclusione

HINTERLAND – Operazione “Alto Impatto’’ a Melito e Mugnano da parte dei carabinieri della compagnia di Giugliano guidata dal capitano Francesco Piroddi volta al contrasto alla detenzione e allo spaccio di droga.

In via Torre a Mugnano i militari dell’Arma hanno arrestato per detenzione di marijuana a fini di spaccio Lucia Sarnataro di 58 anni. La donna, ora agli arresti domiciliari e già nota alle forze dell’ordine, è stata trovata in possesso di 42 confezioni di “erba’’ per un totale di 45 grammi e 155 euro in banconote di piccolo taglio ritenute provento dell’illecita attività.

Sempre sul territorio di Mugnano è stato eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio di sorveglianza di Napoli destinato a Pietro Gemito, di 21 anni, domiciliato in via Sansone. Gemito, anch’egli già noto alle forze dell’ordine, dovrà ora scontare 4 anni di reclusione nel carcere di Poggioreale per vari reati connessi agli stupefacenti di cui si è macchiato nell’anno 2011 nel napoletano.

Nella vicina Melito invece, i carabinieri di Giugliano hanno rinvenuto nel vano ascensore di un fabbricato di via Lussemburgo, 168 confezioni di marijuana per un totale di 215 grammi e 132 grammi di hashish suddivisi in 48 stecchette. Contestualmente, sono state anche denunciate 15 persone per detenzione e messa in vendita in strada di 24 kg di sigarette di contrabbando.