Succursale liceo Kant Melito, firmato in Provincia il protocollo d’intesa

Succursale liceo Kant Melito, firmato in Provincia il protocollo d’intesa

Dominique Pellecchia, assessore all’istruzione: «Nessun doppio turno per gli studenti» MELITO – Il liceo Kant ha finalmente la sua succursale. Qualche ora fa


Dominique Pellecchia, assessore all’istruzione: «Nessun doppio turno per gli studenti»

MELITO – Il liceo Kant ha finalmente la sua succursale. Qualche ora fa l’assessore alla pubblica istruzione Dominique Pellecchia si è recata nella sede della Provincia di Napoli (competente per gli istituti superiori) ed ha firmato il protocollo d’intesa di durata triennale che dà il via libera all’utilizzo della struttura di via Matteotti, un tempo utilizzata come caserma dai carabinieri e che ha ospitato in passato anche alcune classi della scuola media Marino Guarano. Sei in tutto le aule ospitate in via Matteotti, a partire dal mese di gennaio.

«Grazie al costante lavoro di collaborazione con l’assessore all’edilizia scolastica della Provincia, retto dal dottor Maurizio Moschetti, ora possiamo ritenere definitivamente scongiurato il rischio di dover costringere i nostri liceali ai doppi turni. Per il prossimo triennio il liceo Kant potrà disporre di sei nuove aule allocate in quella che è ufficialmente la succursale dell’istituto melitese». Queste le parole dell’assessore Pellecchia.

Attualmente l’unica sede del liceo, che ha sia un polo linguistico che scientifico per un totale di oltre 300 alunni, via Papa Giovanni XXIII, soffre una penuria di aule che costringe alla rotazione le classi.