Terra dei Fuochi, il popolo torna in piazza. Rileggi la diretta da Napoli con tutte le foto

Terra dei Fuochi, il popolo torna in piazza. Rileggi la diretta da Napoli con tutte le foto

Poche migliaia di persone hanno sfilato per la seconda manifestazione napoletana anti-roghi. Polemiche per l’incontro saltato con il Prefetto NAPOLI – Tutto


Poche migliaia di persone hanno sfilato per la seconda manifestazione napoletana anti-roghi. Polemiche per l’incontro saltato con il Prefetto

NAPOLI – Tutto pronto per la seconda mobilitazione generale per La Terra dei Fuochi. Presenti qualche migliaio di persone, piazza Dante è ancora semivuota. Ancora in corso la conferenza stampa iniziale con Angelo Ferrillo mattatore accompagnato dall’avvocato Angelo Pisani. A farla da padrona in piazza, centinaia di bandiere dei gruppi indipendentisti con l’effige delle Due Sicilie. Il corteo partirà in ritardo perchè, secondo gli organizzatori, molta gente è ancora in arrivo.

Ore 17 e 40. Il corteo è partito. Sta sfilando per le strade del centro. Ora è nei pressi di Piazza Carità. A fare da colonna sonora le canzoni di Tullio De Piscopo. Anche se all’inizio la gente scesa in piazza era stimabile in poche migliaia, il corteo si infoltisce man mano che scivola per le vie della città.

Ore 18 e 20. Il corteo è a ridosso di Piazza Municipio. Arrivano intanto le prime stime della Questura. In strada ci sarebbero appena 2mila persone. Ferrillo appare isolato dagli altri comitati. Evidente la spaccatura con altri gruppi come StopBiocidio e gli altri fedeli a Don Maurizio Patriciello. Scontro verbale tra Ferrillo e gli agenti della Polizia, che a suo dire rallenterebbero la testa del corteo.

Ore 19. La manifestazione approda a Piazza Plebiscito. Angelo Ferrillo in lacrime sul palco. Prevista ora l’esibizione live del cantautore Felice Romano e vari interventi da parte dei rappresentanti dei comitati popolari. Era previsto anche un incontro in Prefettura con il Prefetto e altri vertici delle istituzioni per chiedere l’attivazione di un numero di pronto intervento contro i roghi e l’istituzione di un corpo di guardie speciali. L’incontro, però, a quanto pare, è saltato.

SCORRI LA FOTOGALLERY: