Cantone tra i nomi del dopo-Napolitano. Un giuglianese al Quirinale?

Cantone tra i nomi del dopo-Napolitano. Un giuglianese al Quirinale?

L’indiscrezione è de L’Espresso. Su Cantone convergono i consensi di tutte le forze politiche. Certo sarebbe l’endorsement del premier Matteo Renzi GIUGLIANO


L’indiscrezione è de L’Espresso. Su Cantone convergono i consensi di tutte le forze politiche. Certo sarebbe l’endorsement del premier Matteo Renzi

GIUGLIANO – L’indiscrezione proviene dall’Espresso. Raffaele Cantone, il magistrato anti-camorra originario di Giugliano, farebbe parte della rosa dei papapili pronti a sostituire l’attuale Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, prossimo alle dimissioni.

Secondo il settimanale del gruppo di De Benedetti, il capo dell’Anticorruzione sarebbe uno dei pochi uomini su cui potrebbe convergere il consenso di gran parte delle forze politiche che attualmente siedono in Parlamento. Compresi i 5stelle.

A lanciare l’endorsement per Raffaele Cantone sarebbe addirittura il premier Matteo Renzi, che ha definito l’identikit del candidato al Quirinale come “una figura istituzionale”, bocciando altri nomi più politici che circolavano negli ultimi mesi come Piero Fassino e il ministro Roberta Pinotti.

Per Giugliano avere un Capo dello Stato sarebbe un onore immenso che difficilmente si ripeterà nella storia della città. Occhi puntati dunque su Raffaele Cantone. Già a metà dicembre, prima di Natale, l’attuale Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, potrebbe rassegnare le dimissioni.