Giugliano, 6 proposte per rilanciare lo Chalet di piazza Gramsci

Giugliano, 6 proposte per rilanciare lo Chalet di piazza Gramsci

Sono scaduti ieri i termini per il bando d’assegnazione. L’affidatario dovrà impegnarsi ad organizzare anche eventi di carattere socio-culturale GIUGLIANO – Ben


Sono scaduti ieri i termini per il bando d’assegnazione. L’affidatario dovrà impegnarsi ad organizzare anche eventi di carattere socio-culturale

GIUGLIANO – Ben 6 proposte per un punto di ritrovo ed aggregazione storico per tutti i giuglianesi. Nella giornata di ieri, infatti, sono scaduti i termini per il bando d’assegnazione dello Chalet di piazza Gramsci.

Tra i candidati ci sono il bar Millenium della famiglia Aprovitola, i proprietari del ristorante Rosso Pomodoro all’Auchan, una cooperativa, una società villaricchese ed altri due cittadini.

Lo storico locale, sorto negli anni 60 nel cuore della città, resterà – come si legge nel bando – un bar, ma l’aggiudicatario dovrà svolgere anche un’attività di presidio e animazione socio culturale della piazza pena la rescissione del contratto.

Il futuro assegnatario dovrà insomma organizzare almeno 10 iniziative all’anno rivolte alle famiglie e ai bambini, 5 iniziative per i giovani e gli adolescenti e almeno 2 iniziative a carattere culturale. L’affidatario inoltre non potrà installare all’interno del locale apparecchi automatici, semiautomatici ed elettronici per il gioco d’azzardo. La gestione del locale avrà la durata di 6 anni e, alla scadenza del contratto, potrà eventualmente essere rinnovata soltanto per altri 6 mesi. L’assegnatario non deve essere debitore nei confronti del Comune di Giugliano, non deve aver riportato condanne penali per reati commessi in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di stupefacenti e deve, infine, essere in regola con la legislazione antimafia.