Giugliano, inaugurato il nuovo reparto di cardiologia del San Giuliano. “Importante passo in avanti”

Giugliano, inaugurato il nuovo reparto di cardiologia del San Giuliano. “Importante passo in avanti”

Il primario Domenico Prinzi: “grazie ai nuovi ambulatori ci sarà una rivalutazione del vecchio padiglione di questo ospedale” GIUGLIANO – Ben 4


Il primario Domenico Prinzi: “grazie ai nuovi ambulatori ci sarà una rivalutazione del vecchio padiglione di questo ospedale”

GIUGLIANO – Ben 4 posti letto in più, un ambulatorio nuovo di zecca ed un importante aggiornamento tecnologico. È stato inaugurato stamani il nuovo reparto di cardiologia dell’ospedale San Giuliano. Presenti alla cerimonia anche tanti volti noti della politica locale come il sindaco di Villaricca Francesco Gaudieri ed il suo predecessore Raffaele Topo, attualmente consigliere regionale, il sindaco di Melito Venanzio Carpentieri e Michele Schiano, ex sindaco di Qualiano e attualmente presidente della commissione Sanità della Regione Campania.

Domenico Prinzi-primario cardiologia“L’aumento di 4 posti letto è fondamentale (si passa dunque dai 10 ai 14, ndr) e non ne sono pochi – dichiara il dottor Domenico Prinzi, primario del reparto di Cardiologia – Parliamo di nuovi posti letto per la terapia intensiva, quindi molto particolari perché dotati di un monitoraggio specifico”.

“Poi – aggiunge ancora il dottor Prinzi – c’è l’ammodernamento delle strutture. Abbiamo gli strumenti più moderni in circolazione e c’è sicuramente un passo in avanti dal punto di vista tecnologico. Adesso, grazie al sistema telemetrico, il paziente può essere seguito anche a distanza”.

“Infine – conclude – grazie ai nuovi locali possiamo garantire un maggiore confort ai nostri pazienti e questo comporta anche una rivalutazione del vecchio padiglione di questo ospedale. Con questa inaugurazione abbiamo messo una pietra importante per la terapia intensiva e per l’aspetto ambulatoriale”.

Presente al taglio del nastro anche il parroco emerito Don Angelo Parisi che nel benedire i nuovi locali del San Giuliano ha dichiarato: “questo ospedale non deve essere più considerato di secondo livello, bisogna tutelare innanzitutto la dignità di ogni cittadino ed essere umano”.