Giugliano #werestart, segui la diretta. Ecco tutte le foto

Giugliano #werestart, segui la diretta. Ecco tutte le foto

Partito il corteo da Piazza Matteotti, tantissimi i giovani e gli studenti presenti GIUGLIANO – Sta per partire la manifestazione “Giugliano we restart”


Partito il corteo da Piazza Matteotti, tantissimi i giovani e gli studenti presenti

GIUGLIANO – Sta per partire la manifestazione “Giugliano we restart” contro l’installazione dell’inceneritore. Piazza Matteotti inizia pian piano a riempirsi: circa mille per ora le persone presenti, soprattutto giovani, studenti e bambini. A monitorare la situazione i carabinieri, la polizia e gli agenti della polizia municipale.

Tantissimi gli striscioni che contestano e criticano la scelta di voler installare in una terra già martoriata il termovalorizzatore. Tra i più emblematici quello dedicato a Veronica Carandente, ennesima vittima della Terra dei Fuochi, morta cinque giorni fa di tumore dopo un’agonia durata due anni.

Presenti al corteo anche tantissimi cittadini di Villaricca che dicono No al nuovo impianto di percolato nella Cava Riconta.

ORE 18 E 46: Partito il corteo da Piazza Matteotti verso via Licola, in testa lo striscione dedicato a Valentina Carandente. Proprio per ricordarla, sono state lanciate in aria diverse lanterne.

Ore 19 e 10: Prosegue il corteo verso via Giuseppe di Vittorio in direzione dei Fratelli Maristi. Emozionante il grido dei bambini di via Camposcino: “Noi non vogliamo l’inceneritore”

Ore 19 e 33: Il corteo è arrivato alla fine di via Giuseppe Di Vittorio e sta svoltando in via Pirozzi. Durante la marcia non sono mancate le polemiche tra alcuni attivisti del Comitato No Inceneritore, che hanno esposto striscioni politici, e comuni cittadini.

Ore 20 e 05: Il corteo gira a via Aniello Palumbo, oltre mille persone al corteo. Parole struggenti quelle della sorella di Valentina Carandente, Tina: “Sto qui per testimoniare la sofferenza di mia sorella. Non voglio che capiti ad altri ciò che è successo a lei”.

Ore 20 e 20: Il corteo giunge a piazza Gramsci e prosegue per via Roma. Il corteo sfila lentamente verso il punto di arrivo. I bimbi gridano “vergogna” ai commercianti con le serrande alzate e le insegne accese.

Ore 20 e 32: Il corteo arriva a piazza Matteotti. Applausi al “popolo di Giugliano” come invita a fare Tammarriello. Mentre alcune persone vanno via, altre si stanno intrattenendo in un’assemblea a piazza Matteotti, dove alcuni attivisti dei comitati No Inceneritore stanno spiegano i rischi che l’installazione del termovalorizzatore avrebbe sulla salute.