Marano, cittadini in protesta per le case popolari. Sit-in fuori al Comune

Marano, cittadini in protesta per le case popolari. Sit-in fuori al Comune

Decine di maranesi con striscioni e materassi si sono raccolti dinnanzi al Municipio. Chiedono di parlare con il sindaco Liccardo MARANO –


Decine di maranesi con striscioni e materassi si sono raccolti dinnanzi al Municipio. Chiedono di parlare con il sindaco Liccardo

MARANO – Case popolari, stamani la protesta al Comune. Decine di cittadini si stanno recando in questi minuti fuori al municipio con coperte, cuscini e materassi per far sentire la propria voce sulla questione delle case popolari.

“Il sindaco ci ha preso solo in giro – dichiarano alcuni cittadini – due mesi fa ci promise un censimento delle case popolari e l’emanazione di un bando per stabilire il fabbisogno abitativo (LEGGI ). Nulla di tutto questo è stato fatto. L’unica cosa fatta è stata una sanatoria, ma intanto le case popolari restano abitate da professionisti e dipendenti pubblici”. Sono tantissime, infatti, le famiglie sotto sfratto e che versano in difficili situazioni economiche. “Sono sotto sfratto da due mesi – spiega Anna – mio marito ha perso il lavoro. Se il Comune non risolve al più presto questa situazione, saremo costretti a dormire in auto”. I manifestanti ora stanno spettando di incontrare il primo cittadino Angelo Liccardo.

Intanto dal Comune si difendono e cercano di spegnere la protesta. L’assessore al patrimonio, Eliodoro Belmare, assicura: “abbiamo approvato due delibere di giunta per regolarizzazione delle case popolari. Il bando per il fabbisogno abitativo è già pronto, a breve sarà pubblicato sul sito. Appena verrà pubblicato sarà convocato un nuovo tavolo tecnico”.