Melito, i dipendenti Multiservizi contro l’azienda. Interrotta la raccolta di carte e cartoni

Melito, i dipendenti Multiservizi contro l’azienda. Interrotta la raccolta di carte e cartoni

Il vicesindaco con delega all’ambiente Marina Mastropasqua annuncia conseguenze: «Applicate penali all’azienda»  MELITO – I dipendenti della Multiservizi si lamentano con i


Il vicesindaco con delega all’ambiente Marina Mastropasqua annuncia conseguenze: «Applicate penali all’azienda»

 MELITO – I dipendenti della Multiservizi si lamentano con i vertici e dell’azienda per questioni organizzative, oltre che economiche ed interrompono la raccolta di carte e cartoni nei pressi degli esercizi commerciali della città.  Da via Roma a corso Europa, passando per piazza Cappelluccia, via Signorelli, man anche via Salvatore Di Giacomo e traversa Marrone, giacciono in terra in questi giorni diversi cumuli di rifiuti. I dipendenti avrebbero ripreso il braccio con i vertici aziendali della Multiservizi su diverse questioni. Anzitutto l’organizzazione interna del servizio raccolta, che a loro modo di vedere sarebbe da rimodulare.

A reclamare non sono soltanto gli addetti alla raccolta, ma anche gli operatori ecologici che sottolineano come «L’azienda non ci ha fornito i carrettini per depositare la spazzatura raccolta tra le strade. In queste condizioni è difficile lavorare». In più, resta in sospeso la questione del quinto dello stipendio, ovvero quella parte del compenso il cui rimborso, una volta ceduto, avviene attraverso l’addebito della rata sulla busta paga o pensione. «Sono oltre 12 mesi che non riceviamo il quinto dello stipendio, ma le tasse da pagare non aspettano. E’ uno stato di cose che perdura da tanto, siamo stanchi» con cifre che, per ogni dipendente, supererebbero addirittura i 15.000 euro. I dipendenti in agitazione hanno optato per la mancata raccolta di carte e cartoni, continuando a raccogliere l’umido, per creare un disagio soltanto parziale, comunque avvertito in città in questi ultimi giorni.

«Assurdo – affermano parte dei residenti melitesi – in alcuni casi i cumuli di cartone hanno superato il metro d’altezza. Sembrano quasi alberi». C’è chi si lascia andare all’ironia: «Ringraziamo chi gestisce la raccolta differenziata per la puntualità con la quale svolgono il loro servizio».

«Proprio ora che il piano di raccolta differenziata stia iniziando a dare i suoi frutti, constatiamo ancora una volta la protesta dei dipendenti della Multiservizi» afferma il vicesindaco con delega all’ambiente Marina Mastropasqua. che poi annuncia: «Come da contratto stipulato tra le parti, abbiamo già applicato penali (dal punto di vista economico ndr.) per il disagio creato. Speriamo che la situazione ritorni alla normalità».