Microcriminalità a Giugliano, Poziello: “Un’amministrazione politica avrebbe richiesto l’intervento del Prefetto”

Microcriminalità a Giugliano, Poziello: “Un’amministrazione politica avrebbe richiesto l’intervento del Prefetto”

Il candidato alle primarie del Pd evidenzia la scarsa presenza delle forze dell’ordine sul territorio: “Dove sono i 16 vigili assunti dai


Il candidato alle primarie del Pd evidenzia la scarsa presenza delle forze dell’ordine sul territorio: “Dove sono i 16 vigili assunti dai commissari con una modalità a molti parsa discutibile? La città con la triade continua ad essere abbandonata a se stessa”

GIUGLIANO – Antonio Poziello, candidato alle prossime primarie cittadine del Pd, lancia un grido d’allarme per gli episodi di microcriminalità che stanno interessando tutto il territorio giuglianese. Ecco il testo della nota inviata alla nostra redazione:

“Per chi, come me, per molti anni ha fatto cronaca nera, la cronaca di questi giorni dalla mia città è ancor più sorprendente. L’ondata di microcriminalità piombata su Giugliano non ha, infatti, precedenti nella storia recente. Occorre tornare forse ai primi anni ’80, per ritrovarsi un quadro così devastante. Oramai sono innumerevoli i colpi messi a segno dalla fantomatica banda della 147 o, più probabilmente, da vere e proprie orde di piccoli delinquenti che, sicuri dell’impunità, stanno calando sulla città, terrorizzando esercenti, autisti di tir, inermi automobilisti, coppiette alla ricerca di un po’ di intimità, pensionati e chi più ne ha più ne metta. E così i furti agli appartamenti, ai negozi, agli edifici pubblici e privati.

A guardare le cronache locali, c’è da aver paura e sorprende che, a dispetto dei ripetuti allarmi, non vi sia alcun intervento delle forze dell’ordine. In altri tempi, quelli in cui vi era un’amministrazione comunale in carica, si sarebbe richiesta al Prefetto la convocazione urgente del Comitato per l’ordine pubblico. Stupisce, dunque, che, in tempi di commissari anticamorra, nulla accada e la città, specie dopo il tramonto, continui ad essere abbandonata a se stessa.

Viene da chiedersi dove sono i carabinieri, gli agenti del commissariato, quelli della Guardia di Finanza? C’è da chiedersi anche che fine abbiano fatto i vigili urbani. Con una modalità che a molti è parsa discutibile, dai commissari ne sono stati assunti 16 eppure per strada non si vedono? Dove sono?”