Operazione antidroga dei carabinieri nel puteolano. In manette un giuglianese

Operazione antidroga dei carabinieri nel puteolano. In manette un giuglianese

Si tratta del 32enne Michele Scotto Di Vietta, arrestato mentre cedeva dosi di mariujana a due giovani acquirenti GIUGLIANO – Vasto intervento


Si tratta del 32enne Michele Scotto Di Vietta, arrestato mentre cedeva dosi di mariujana a due giovani acquirenti

GIUGLIANO – Vasto intervento volto al controllo del territorio puteolano e flegreo da parte delle forze dell’ordine nelle ultime 24 ore. L’operazione, coordinata dai carabinieri del comando Compagnia Pozzuoli, con l’ausilio di pattuglie delle Compagnie di Intervento Operativo, del Battaglione Campania e dei cani antidroga del nucleo Cinofili dell’Arma di Pontecagnano, ha consentito il sequestro di alcune quantità di stupefacenti, l’arresto di diversi soggetti per droga tra cui un uomo di Giugliano e, in più, di inoltrare denunce per ricettazione.

A seguito di perquisizioni personali e domiciliari e ai posti di blocco in strada, i carabinieri hanno arrestato il 32enne Michele Scotto Di Vietta, residente a Giugliano, mentre cedeva alcune dosi di marijuana a due giovani del posto, segnalati poi alla Prefettura come acquirenti di stupefacenti. Il 32enne giuglianese è stato trovato in possesso di 10 involucri di marijuana per un totale di 12 grammi e circa 100 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuto provento dell’illecita attività. Scotto Di Vetta sarà processato nelle prossime ore con rito direttissimo.

Per un 35enne napoletano invece, Francesco Esposito, è stata data esecuzione di una condanna ad un anno ed undici mesi di reclusione, emessa dal Tribunale di Roma, per reati di droga. L’uomo sconterà il provvedimento cautelativo agli arresti domiciliari.

Denunciati a piede libero una donna di 28 anni e due uomini di 33 e 26 anni in quanto, a seguito di una perquisizione domiciliare, le forze dell’ordine hanno rinvenuto una decina di kg di tabacchi lavorati all’estero. 4 giovani, una ragazza e 3 ragazzi tutti compresi tra i 18 ed i 34 anni sono stati segnalati alla Prefettura di Napoli perché in possesso di una modica quantità di stupefacenti.

Infine, nel corso dell’operazione, sono scattate 7 denunce per ricettazione ad altrettanti titolari di esercizi commerciali dell’area flegrea e puteolana per aver installato dei televisori a disposizione del pubblico, abilitati alla visione di canali mediaset premium pay per view attraverso dispositivi illegali collegati alla rete internet.