Qualiano, il sindaco De Luca: “La villa comunale non sarà mai privatizzata”

Qualiano, il sindaco De Luca: “La villa comunale non sarà mai privatizzata”

In un video pubblicato su fb, il primo cittadino smentisce tutte le voci sulla presunta privatizzazione della zona verde della città. Il


In un video pubblicato su fb, il primo cittadino smentisce tutte le voci sulla presunta privatizzazione della zona verde della città. Il gestore del chiosco sarà incaricato di aprire e chiudere la villa e della manutenzione

QUALIANO – “La villa comunale non è stata privatizzata e non sarà mai privatizzata”. Queste le parole del sindaco Ludovico De Luca che ieri ha deciso di postare un video sulla sua pagina fb per mettere a tacere tutte le polemiche di questi giorni e per dare delucidazioni sull’affidamento della manutenzione della struttura a soggetti privati. In un momento di crisi economica il primo cittadino ha deciso di studiare una strategia per risparmiare e riportare la villa a una condizione di decoro.

Non si tratterebbe quindi di privatizzazione ma, piuttosto, di una modalità di affidamento. Colui che ha avuto in custodia la struttura dovrà provvedere alla manutenzione della stessa, alla sorveglianza, all’apertura e chiusura dei cancelli, lasciando libero accesso ai cittadini e impegnandosi a mantenerla aperta almeno 12 ore al giorno. Riprendendo un progetto della vecchia amministrazione, il primo cittadino, spiega di aver apportato delle modifiche e di averlo concretizzato.

“Abbiamo cambiato il contratto che sarà stipulato al gestore del chiosco, perché ci sarà un soggetto economico che gestirà il chiosco all’interno della villa comunale. Invece di darci il pigione, quest’ultimo s’impegna ad aprire, chiudere e fare la manutenzione”, chiarisce De Luca nel video. Aggiunge, poi, che lo stesso gestore aggiusterà la fontana rotta da 10 anni, la pista di pattinaggio e pianterà nuovi alberi per ridare vita ad una struttura per molto tempo lasciata ai vandali e all’incuria. Un videomessaggio che non sembra alimentare polemiche ma smorzare la tensione e stemperare gli animi, allarmati dalla cattiva informazione.