Qualiano, l’Asl nella scuola dei topi: “Condizioni buone”. Ma le mamme non ci stanno

Qualiano, l’Asl nella scuola dei topi: “Condizioni buone”. Ma le mamme non ci stanno

L’opposizione attacca l’operato del primo cittadino. Il consigliere Palma: “All’interno dell’edificio non è stato fatto nulla”. Condizioni igienico-sanitarie a rischio QUALIANO –


L’opposizione attacca l’operato del primo cittadino. Il consigliere Palma: “All’interno dell’edificio non è stato fatto nulla”. Condizioni igienico-sanitarie a rischio

QUALIANO – L’istituto primario di Viale Europa riaccoglie i suoi alunni ma la polemica rimane ancora accesa. Giovedì scorso, il sopralluogo dell’Asl ha stabilito che le condizioni dello stabile si presentavano “buone”, e gli ispettori hanno indicato alcuni lavori da fare entro 30 giorni per la tutela dei piccoli scolari. È lo stesso sindaco, Ludovico De Luca, a darne notizia sulla sua pagina Facebook: «Non ci sono topi, solo qualche rubinetto da sostituire». Pensiero assolutamente non condiviso da quelle mamme che invece i ratti li hanno visti e ne hanno anche fotografato la presenza.

Attacca il consigliere di opposizione Giovanni Palma che, facendosi portavoce dei genitori dei bimbi, condanna l’operato del primo cittadino e di un’amministrazione che, a suo dire, non sembra essersi attivata per trovare una soluzione: “Lo scorso 10 novembre il sindaco De Luca, sulla sua pagina Facebook, ha scritto di aver provveduto all’intervento di derattizzazione, sia all’interno che all’esterno del plesso scolastico. Affermazione assolutamente non vera, poiché all’interno dell’edificio non è stato fatto nulla. Dopo l’intervento dell’Asl è stato riscontrata una situazione di degrado come bagni fatiscenti e sporchi ma ancora più grave, il locale nel quale nei giorni scorsi è stato ritrovato un topo è lo stesso nel quale viene depositata l’acqua che bevono i bambini”.

Insomma, situazione inaccettabile per il consigliere il quale sostiene che, durante l’ispezione il locale in questione, interdetto da tempo, non è stato controllato e non se ne dà atto nella relazione finale anche se al suo interno accoglie prodotti destinati ai bambini come l’acqua. “Il sindaco è anche responsabile degli aspetti igienico-sanitari delle scuole sparse sul terrirorio che amministra. È inutile mentire ed attaccare le mamme accusandole di essere bugiarde, isteriche e paranoiche – aggiunge amareggiato Palma  – abbiamo bisogno di un intervento immediato e coscenzioso da parte del sindaco e dell’intera amministrazione per riportare decoro in questo istituto ma soprattutto igiene, senza negare il problema”.

FOTOGALLERY: