Qualiano, rimossa la palma “miezz o tunn”. Al suo posto un ulivo

Qualiano, rimossa la palma “miezz o tunn”. Al suo posto un ulivo

La storica pianta è stata uccisa dal punteruolo rosso. Ma l’opposizione attacca: “Simbolo di identità morto per incuria e incapacità dell’amministrazione” QUALIANO


La storica pianta è stata uccisa dal punteruolo rosso. Ma l’opposizione attacca: “Simbolo di identità morto per incuria e incapacità dell’amministrazione”

QUALIANO – Rimossa la palma di Piazza Kennedy. Venerdì scorso, dopo mesi di agonia a causa del punteruolo rosso, “a palm miezz o tunn” è stata sdradicata ed ha lasciato il suo posto ad un ulivo secolare, maestoso e imponente. Lo scorso Natale, la palma era stata addobbata a festa con centinaia di bottigliette reciclate ed illuminate per realizzare il tanto discusso “albero ecologico”, voluto dall’amministrazione per dare un segno positivo alla gente sul riciclo dei rifiuti e spronarli a fare la differenziata.

palma mortaA distanza di quasi un anno della pianta nemmeno più l’ombra ed anche questa questione divide l’opinione qualianese sui social e non solo. Da un lato chi, come l’amministrazione ed in particolare l’assessore Bonaventura Cerqua, vede nell’ulivo “il simbolo del risveglio” e di speranza. Dall’altro scatta la polemica di chi ritiene, invece, che la causa della fine del vegetale sia da imputare all’incuria dell’amministrazione e all’imbottigliamento dello scorso anno.

È il consigliere Palma a pubblicare su Facebook il suo pensiero in merito alla questione: “Nei momenti di crisi si ha ancora più bisogno di punti di riferimento che ci legano alla nostra cultura. Per incuria ed incapacità dell’amministrazione abbiamo perso il simbolo della nostra cittadinanza “a palm miezz o tunn”. Il simbolo della piazza principale viene meno ma prende il suo posto quello che anche il sindaco ha definito l’albero della “rinascita” per una cittadina che sente il bisogno di credere in un cambiamento positivo.