Terra dei Fuochi, tagliati 10 milioni di euro destinati alla bonifica

Terra dei Fuochi, tagliati 10 milioni di euro destinati alla bonifica

I Comitati ambientali : “Roghi aumentati nell’ultimo anno. L’esercito? Assolutamente inutile” Terra dei Fuochi, il governo taglia 10 milioni di euro. La


I Comitati ambientali : “Roghi aumentati nell’ultimo anno. L’esercito? Assolutamente inutile”

Terra dei Fuochi, il governo taglia 10 milioni di euro. La nuova legge di stabilità, varata dal governo centrale, ha infatti deciso di tagliare 10 milioni di euro destinati al risanamento della Terra dei Fuochi. Una decisione che ha provocato rabbia, delusione e indignazione nei cittadini come nelle istituzioni.

Particolarmente dure le parole del sindaco di Qualiano Ludovico De Luca: “Quando devono installare nei nostri territori termovalorizzatori o discariche non ci pensano due volte – ha dichiarato alle pagine del quotidiano Il Mattino – Quando invece si tratta di stanziare fondi per le bonifiche non ci sono i soldi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il primo cittadino di Melito, Venanzio Carpentieri: “Il nostro comune deve affrontare quotidianamente anche il problema dei roghi provenienti da Scampia, per i quali il Comune di Napoli non ha fatto assolutamente nulla”. Amarezza e indignazione anche da parte dei numerosi comitati ambientali e antidiscarica che hanno denunciato come la presenza dei roghi tossici, in quella che un tempo era conosciuta come la Campania Felix, non sono affatto diminuiti e che a poco e nulla è servita la presenza dell’esercito.