Banda della 147, niente carcere per i tre rom arrestati la scorsa settimana

Banda della 147, niente carcere per i tre rom arrestati la scorsa settimana

A stabilirlo il gip durante l’udienza di convalida dell’arresto. I tre rom sono stati trasferiti in una comunità dove attenderanno l’udienza del


A stabilirlo il gip durante l’udienza di convalida dell’arresto. I tre rom sono stati trasferiti in una comunità dove attenderanno l’udienza del riesame 

GIUGLIANO – Banda della 147, niente carcere per i tre giovani rom arrestati la scorsa settimana. A stabilirlo il Gip durante l’udienza di convalida dell’arresto, che ha ritenuto poco attendibili gli indizi a loro carico. I tre giovani, che secondo gli inquirenti sono i responsabili dei raid ai danni di diversi negozi giuglianesi, erano stati arrestati lo scorso 9 dicembre dopo aver rapinato una giovane coppia nei pressi di un negozio di articoli natalizi a via Francesco a Patria (LEGGI).

I due fidanzati fornirono agli agenti del Commissariato di Giugliano un’accurata descrizione degli abiti indossati dai malviventi. Proprio questo particolare però ha spinto il gip a non convalidare l’arresto: al momento del fermo, infatti, i tre rom indossavano abiti diversi da quelli descritti dalle vittime della rapina. Il gip ha per il momento affidato i tre rom, tutti minorenni, ad una comunità dove attenderanno l’udienza del riesame che – verosimilmente – si terrà la prossima settimana.