Garanzia Giovani, 500 ragazzi presi in carico dall’hinterland giuglianese

Garanzia Giovani, 500 ragazzi presi in carico dall’hinterland giuglianese

Fino al 15 dicembre è possibile inviare le domande di adesione per il servizio civile. I dati campani parlano di 8mila under


Fino al 15 dicembre è possibile inviare le domande di adesione per il servizio civile. I dati campani parlano di 8mila under 30 inseriti nel mondo del lavoro

HINTERLAND – Ancora nove giorni per inviare le domande di ammissione per il Serv. Civ. nazionale nell’ambito di  “Garanzia Giovani”, il progetto finanziato con i fondi europei che si rivolge ai cosiddetti “Neet” (Not in Education, Employment or Training), ovvero giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano né lavorano. Si tratta di un pacchetto di misure volte ad arginare la disoccupazione giovanile, che consistono nel “garantire” occasioni di impiego, contratti di apprendistato, tirocini presso le aziende. Tra queste misure vi è anche il Servizio Civile.

Un’opportunità concreta. Almeno se si spulciano i dati relativi alla Campania. Dal primo maggio di quest’anno, infatti, sono stati “presi in carico” – cioè inseriti nel mondo del lavoro – quasi 8 mila ragazzi di tutta la Regione. In termini percentuali: il 30 % sul totale delle adesioni, adesso, sta lavorando, o sta svolgendo un tirocinio aziendale, o ha già firmato un contratto di apprendistato.

Tra questi giovani, un’ampia porzione appartiene al comprensorio di Giugliano (cui afferiscono anche i Comuni di Calvizzano, Marano, Mugnano, Melito, Qualiano e Villaricca): una fetta di quasi cinquecento “Neet”, il 6,1% sul totale delle adesioni dalla provincia di Napoli. Mancano solo nove giorni per inviare la domanda di adesione. E conviene affrettarsi. E’ possibile farlo da questo portale web selezionando l’opzione aderisci e compilando il modulo digitale: Garanzia Giovani Campania.