Giugliano, primarie Pd forse a febbraio. “E’ ancora tutto da definire”

Giugliano, primarie Pd forse a febbraio. “E’ ancora tutto da definire”

Saltata la data di gennaio, il partito si prepara ad un election day nel mese successivo. Il segretario Giuliano Quaranta: “E’ ancora


Saltata la data di gennaio, il partito si prepara ad un election day nel mese successivo. Il segretario Giuliano Quaranta: “E’ ancora possibile arrivare ad un unico nome ed evitarle”

GIUGLIANO – Resta ancora il rebus. Saltata la data del 18 gennaio per i ritardi nell’approvazione del regolamento regionale, adesso il Partito Democratico di Giugliano pensa ad altre due date per le primarie: l’8 o il 15 febbraio. L’ipotesi è emersa durante l’incontro tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri tra il segretario provinciale Venanzio Carpentieri, delegati provinciali e regionali, la segreteria locale ed il direttivo.

“Lo stesso Carpentieri – dichiara il segretario del Pd di Giugliano, Giuliano Quaranta – ha promesso che se ci fossero ancora dei ritardi nell’approvazione del regolamento regionale, potremmo far nostro quello nazionale”.

“Le primarie sono state decise all’unanimità – aggiunge Quaranta – ma stiamo ancora lavorando per trovare un’intesa ampia per evitarle. Credo sia normale che se sono tutti d’accordo su un unico nome, a quel punto è inutile farle”.

“Nonostante ciò – conclude Quaranta – noi ci siamo comunque dati una data ed anche il segretario provinciale ci ha detto che se non si troverà quest’intesa si andrà comunque alle primarie”.

Secondo indiscrezioni, il nome che al momento godrebbe dell’approvazione della maggioranza all’interno del partito resterebbe quello di Nicola Pirozzi e si lavora anche per l’ex sindaco Francesco Taglialatela. Per le primarie invece, oltre allo stesso Pirozzi, i candidati resterebbero Antonio Poziello, Giovanni Russo e Raffaele Pacilio. Per adesso, però, manca ancora l’ufficialità e restano dunque ancora dei nodi da sciogliere.