Giugliano, scarcerato Antonio Palumbo. Era accusato di truffa ai danni dell’ufficio postale

Giugliano, scarcerato Antonio Palumbo. Era accusato di truffa ai danni dell’ufficio postale

Il giudice del tribunale di Napoli Nord ha accolto l’istanza di scarcerazione presentata dall’avvocato Dell’Aquila. L’uomo era finito in manette lo scorso


Il giudice del tribunale di Napoli Nord ha accolto l’istanza di scarcerazione presentata dall’avvocato Dell’Aquila. L’uomo era finito in manette lo scorso 29 aprile

AVERSA – Scarcerato Antonio Palumbo. Stamattina il giudice del tribunale di Napoli Nord ha accolto in udienza l’istanza motivata oralmente dell’avvocato Antonio Dell’Aquila disponendo l’immediata liberazione del Palumbo imputato per una serie di reati che vanno dalla falsificazione di atti pubblici al tentativo di truffa, ricettazione ed altro, il tutto aggravato dalla recidiva specifica e reiterata.

L’uomo, arrestato il 29 aprile scorso, secondo l’accusa, aveva ideato assieme ad altri complici una truffa ai danni dell’ufficio postale di Giugliano predisponendo una serie di documenti falsi al fine di prelevare dal conto postale di un ignaro pensionato cospicue somme di denaro. La truffa non andò a buon fine grazie all’intervento delle forze dell’ordine che allertati dai dipendenti arrestarono uno dei presunti complici del Palumbo Antonio. Dopo la immediata liberazione l’udienza è stata rinviata al 31 marzo 2015 per l’escussione dei testi del PM.