Pozzuoli, tenta di rubare smartphone. Villaricchese fermato da agenti fuori servizio

Pozzuoli, tenta di rubare smartphone. Villaricchese fermato da agenti fuori servizio

I poliziotti sono intervenuti dopo aver udito le urla della vittima ed hanno rinvenuto il cellulare nella giacca del rapinatore POZZUOLI – Due


I poliziotti sono intervenuti dopo aver udito le urla della vittima ed hanno rinvenuto il cellulare nella giacca del rapinatore

POZZUOLI – Due agenti del Commissariato di Polizia “S. Paolo”, liberi dal servizio, nel pomeriggio di ieri, in Via Traversa Cappuccini a Pozzuoli (NA), sono intervenuti in soccorso di una 16enne, vittima di rapina. I poliziotti, infatti, mentre erano nei pressi della stazione della cumana, hanno udito le urla della ragazza che provenivano dalla strada di fronte.

Avendo intuito che la stessa fosse in difficoltà, sono intervenuti notando un uomo, poi identificato per Alessandro Calì, 40enne di Villaricca(NA), che le stringeva una mano al collo, impossessandosi del suo smartphone LG.

Gli agenti hanno accertato che la vittima, poco prima, mentre era a conversare a telefono, era stata avvicinata dall’uomo che, minacciandola, le chiedeva di consegnargli il telefono cellulare. Al suo diniego l’uomo l’aveva bloccata stringendole una mano alla gola, al fine di impossessarsi dello smartphone. Nella tasca della tuta ginnica indossata da Calì, i poliziotti hanno rinvenuto il telefono cellulare, riconsegnandolo alla vittima. Il rapinatore è stato bloccato ed arrestato e, stamani, sarà processato con rito per direttissima.