Pozzuoli, traffico e bradisismo. Entro dicembre 2016 una via di fuga

Pozzuoli, traffico e bradisismo. Entro dicembre 2016 una via di fuga

La bretella viaria partirà da via Campana e arriverà a Pozzuoli. Il progetto prevede la realizzazione di un sistema di collegamento viario


La bretella viaria partirà da via Campana e arriverà a Pozzuoli. Il progetto prevede la realizzazione di un sistema di collegamento viario tra la fascia costiera e la tangenziale di Napoli

POZZUOLI – Finiranno “a breve” i lavori per la realizzazione della bretella di raccordo tra lo svincolo della tangenziale di Napoli (via Campana), la fascia costiera e il porto di Pozzuoli. Una galleria lunga circa due chilometri, uno svincolo a monte (tangenziale) e uno svincolo a valle (porto di Pozzuoli) che libereranno il centro della città dalla morsa del traffico.

Ma non solo. Il progetto, che si inserisce nell’ambito del Piano Intermodale dell’Area Flegrea, non costituisce solo un rimedio al traffico congestionato puteolano, ma diventa anche via di fuga alternativa a via Pergolesi, in caso di bradisismo.

Un’opera dalle cifre alte. Quasi 154 milioni di euro per finanziarla, circa trent’anni per realizzarla. Infatti l’idea di un canale scavato nella roccia, che permettesse un esodo di massa, risale agli episodi di bradisismo degli anni ’80. Da allora sono trascorsi due decenni prima che la COPIN Spa fosse designata come società incaricata per la realizzazione dei lavori. Ora è conto alla rovescia: tra due anni sarà pronta.