Qualiano, provano a rubare pc nella scuola di Viale Europa ma vengono bloccati in 4

Qualiano, provano a rubare pc nella scuola di Viale Europa ma vengono bloccati in 4

Dopo essere stati scoperti, i balordi si sono rifugiati sul tetto dell’edificio. Tre di loro sono minori. Il colonnello De Vita: “Determinante


Dopo essere stati scoperti, i balordi si sono rifugiati sul tetto dell’edificio. Tre di loro sono minori. Il colonnello De Vita: “Determinante la collaborazione dei cittadini”

QUALIANO – Si sono introdotti all’interno del I Circolo Didattico di Viale Europa di Qualiano con l’obiettivo di razziare pc e materiale didattico, ma sono stati scoperti dai vicini e bloccati dai Carabinieri.

Secondo la ricostruzione fornita dai Militari dell’Arma, i residenti di Viale Europa sono stati insospettiti da alcuni soggetti che si stavano arrampicando sui muri dell’edificio. Allertati i Carabinieri, in pochi istanti una pattuglia della locale stazione, impegnata nell’ambito dei servizi di vigilanza all’esterno delle scuole, è giunta sul posto sorprendendo i 4 ragazzi sul tetto dell’edificio, da dove avevano già forzato una finestra del piano superiore. Per farli scendere dal tetto in sicurezza i militari hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Dopo i controlli di rito, tre dei quattro ladri sono risultati minori. Due 15enni e un 14enne. L’unico maggiorenne è stato arrestato e sarà processato oggi per direttissima, mentre i tre minorenni sono stati denunciati alla Procura per i minorenni di Napoli. Sui fatti indagano i Carabinieri. I pc e i tablet all’interno della scuola non sono risultati rubati. Sventato dunque l’ennesimo colpo ai danni degli istituti scolastici, bersaglio negli ultimi tempi di decine di raid criminali tra Napoli e provincia.

Il colonnello Antonio De Vita, Comandante Provinciale dei carabinieri di Napoli, sottolinea come l’attività appena conclusa rientri nel quadro dei servizi di controllo del territorio da parte dei carabinieri in città e in provincia, finalizzati a contrastare episodi di furti/danneggiamenti compiuti nell’ultimo periodo nei confronti degli istituti scolastici. Al riguardo, continua il colonnello De Vita, è stata determinante la collaborazione della cittadinanza che, con la segnalazione tempestiva, ha agevolato un intervento rapido e decisivo nello sventare il furto delle preziose dotazioni informatiche multimediali.