Armati di spranghe rapinano un bar di via Domiziana. Ancora la stessa banda?

Armati di spranghe rapinano un bar di via Domiziana. Ancora la stessa banda?

La dinamica sembra essere uguale a quella degli altri colpi che terrorizzarono la città nei mesi scorsi. Indagano le forze dell’ordine GIUGLIANO

@Armando Di Nardo

La dinamica sembra essere uguale a quella degli altri colpi che terrorizzarono la città nei mesi scorsi. Indagano le forze dell’ordine

GIUGLIANO – Ritorna l’incubo rapine. Ancora commercianti presi di mira. Tre uomini col volto coperto da passamontagna hanno fatto irruzione alle prime luce dell’alba, ad orario d’apertura, in un bar di via Domiziana.

Arrivati a bordo di un’autovettura non ancora identificata – un quarto uomo probabilmente li attendeva alla guida per la fuga – hanno minacciato il personale armati di spranghe ed hanno portato via soldi, gratta e vinci e sigarette. Non risultano esserci feriti.

Accorsi sul posto i carabinieri della stazione di Giugliano hanno effettuato tutti i rilievi del caso ed acquisito le immagini della videosorveglianza. Ma, come dichiarato alla nostra redazione dai Militari dell’Arma, risulta difficile identificarli attraverso i filmati a causa dei passamontagna indossati.

Ritorna l’incubo quindi della banda di violenti rapinatori che aveva terrorizzato la città nei mesi scorsi. La dinamica infatti risulta essere sempre la stessa. Per gli altri colpiti gli investigatori ipotizzarono che si potesse trattare di un unico gruppo di rapinatori (“la banda della 147”) riconducibile a tre 17enni rom arrestati e poi rilasciati per alcune incongruenze nelle prove raccolte dall’accusa.

Adesso le forze dell’ordine si chiedono dunque se il colpo di oggi sia un episodio isolato oppure se dietro ci sia ancora la medesima regia criminale.