Blitz delle Finanza al Comune, sequestrati gli atti dell’ultima gara sui rifiuti. Si dimette il dirigente

Blitz delle Finanza al Comune, sequestrati gli atti dell’ultima gara sui rifiuti. Si dimette il dirigente

Le Fiamme gialle all’Ufficio Ambiente tre giorni fa. Indagini in corso sull’assegnazione dell’appalto alla Teknoservice GIUGLIANO – Potrebbe scoppiare una nuova bufera


Le Fiamme gialle all’Ufficio Ambiente tre giorni fa. Indagini in corso sull’assegnazione dell’appalto alla Teknoservice

GIUGLIANO – Potrebbe scoppiare una nuova bufera al Comune di Giugliano. Un blitz avvenuto tre giorni fa nelle stanze dell’Ufficio Ambiente ha aperto una crepa nell’appalto per il servizio di raccolta differenziata. La Guardia di Finanza ha acquisito, infatti, tutti gli atti dell’ultima gara con cui è stato aggiudicato il servizio di igiene urbana alla TeknoService, la ditta in carica a Giugliano dal primo agosto del 2013.

Non si conoscono ancora le cause del provvedimento. Sono in corso le indagini. Intanto la dirigente del Settore Ambiente, Stefania Duraccio, nominata dal precedente commissario prefettizio e confermata dall’attuale triade, ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico. Ufficialmente per motivi personali ( LEGGI ). Qualcuno però ipotizza il collegamento tra il blitz delle Fiamme Gialle e le dimissioni dell’architetto in servizio fino a pochi giorni fa.

La Teknoservice era già finita sotto i riflettori nel novembre 2013, per un video che circolava in rete e che mostrava gli addetti alla raccolta mischiare i rifiuti differenziati dai cittadini all’interno dell’autocompattatore. Il caso fece il giro del web e arrivò anche sulle reti nazionali. Ma ora non si tratta di indignazione popolare. C’è di mezzo un sequestro e un’indagine della magistratura. Non si escludono indagati.