Giugliano, affidamento Palazzetto dello Sport: un’associazione ricorre al Tar

Giugliano, affidamento Palazzetto dello Sport: un’associazione ricorre al Tar

Il Centro Nazionale Sportivo Fiamma è stato escluso dalla procedura per la concessione in gestione a causa di un intoppo burocratico. Il


Il Centro Nazionale Sportivo Fiamma è stato escluso dalla procedura per la concessione in gestione a causa di un intoppo burocratico. Il presidente Antonio Arzillo: “Misura esagerata, bando poco chiaro”

GIUGLIANO – Il Centro Nazionale Sportivo Fiamma non ci sta e ricorre al Tar. Stiamo parlando dell’affidamento del nuovo Palazzetto delle Sport di via Pigna. Per la gestione della struttura comunale infatti, dopo l’esclusione dell’associazione sportiva presieduta da Antonio Arzillo, l’unica ad essere rimasta ancora in gioco, al momento, è la “Polisportiva Giugliano.

Sono due le sedute tenutesi fino ad ora tra i soggetti in gara e la commissione comunale. L’ultima, del 16 gennaio 2015, era dedicata al controllo della documentazione presentata e proprio per alcuni cavilli burocratici è stata decretata l’esclusione del Centro Nazionale Sportivo Fiamma. “Troviamo un po’ esagerata questa misura adottata dalla commissione – afferma il presidente dell’associazione Antonio Arzillo – e per questo abbiamo deciso di ricorrere al Tribunale Amministrativo. Abbiamo richiesto, inoltre, qualche settimana di proroga per sistemare questo “errore”, come la chiamano loro, visto che nel bando non era specificato con esattezza. Poi ovviamente sarà il giudice a decidere, è una questione meramente tecnica”.

La terza e probabilmente ultima seduta dovrebbe tenersi tra una ventina di giorni negli uffici di via Corso Campano. In attesa della risposta del Tar, dunque, nel mese di febbraio dovrebbero esserci maggiori novità.