Luxuria a Giugliano per E’ Sposa. La Destra: “Siamo per la famiglia, non è la benvenuta”

Luxuria a Giugliano per E’ Sposa. La Destra: “Siamo per la famiglia, non è la benvenuta”

La presenza al Magic World del noto transgender, ex parlamentare Vladimir Luxuria sta creando non poche polemiche GIUGLIANO – «Ogni minaccia alla famiglia


La presenza al Magic World del noto transgender, ex parlamentare Vladimir Luxuria sta creando non poche polemiche

GIUGLIANO – «Ogni minaccia alla famiglia è una minaccia alla società stessa» sono le parole che il Papa ha da poco pronunciato dalle Filippine è riprese da tutti i media, ma nello stesso momento a Giugliano si svolge un evento fieristico (denominato “E’ Sposa”) concentrato sui matrimoni. Solo che questa volta hanno cercato di fare notizia giocando sulla trasgressione dedicando l’evento ai matrimoni Gay, diffondendo nella provincia manifesti con 2 coppie gay che si baciano all’interno di una chiesa sconsacrata, nonostante ciò la notizia è passata sottotono ma la presenza di Luxuria in passerella, venuta a sancire la benedizione per una manifestazione sul nostro territorio, che rientra in un idea di società ibrida che si rispecchia nella cultura Gender, ci ha imposto a comunicare con forza i motivi per cui respingiamo certe idee non naturali.

Restiamo ancorati ai valori non negoziabili della famiglia tradizionale con le figure genitoriali di Madre e Padre, rigettiamo il concetto di dover passare a meccanismi come “genitore 1” e “genitore 2” , oppure alle adozioni anche per le coppie Gay. Riteniamo queste manifestazioni fuorvianti oltre che dannose per la società accomunare sullo stesso piano l’unione di coppie Tradizionali con quelle Gay.

“Premesso che non se ne accorto nessuno di questo evento da poco, forse speravano di far sollevare un polverone con quei manifesti con un’immagine misera, tanto grave ancor più che vede come scenografia una Chiesa.” dichiara Arzillo Antonio esponente della Destra – “ma bisogna renderci conto che i veri anticonformisti sono coloro che credono alla famiglia tradizionale, che la considerano ancora al centro della società italiana, mentre il resto è moda che indebolisce sempre più la società europea, poi ci meravigliamo che giovani si convertano all’Islam.” Continua il dirigente – “La presenza di Luxuria, che da noi va in passerella, invitata come una star, mentre nella Russia di Putin viene allontanata immediatamente, ci fa capire lo stato comatoso del nostro Paese. Quello che non comprendono che volere riconosciuti i propri diritti è una cosa, volere il riconoscimento del  matrimonio Gay equiparandolo agli altri con annessi diritti di adozione a tutti i costi viene visto dalla gente come uno sfizio, al quale non si può ne si vuole cedere in nessun modo”

Invieremo a tutti gli espositori di questa manifestazione una nostra lettera spiegando i motivi per non aderire a questi eventi prendendo in considerazione anche eventuali boicottaggi verso le aziende stesse.

COMUNICATO STAMPA