Melito, al via il Liberevoci Festival. Partite le selezioni

Melito, al via il Liberevoci Festival. Partite le selezioni

Dopo l’anno di stop, la città di Melito adotta la manifestazione canora che per sei anni si è tenuta a Giugliano. Previsto


Dopo l’anno di stop, la città di Melito adotta la manifestazione canora che per sei anni si è tenuta a Giugliano. Previsto omaggio a Pino Daniele

MELITO – Si è rimessa in moto la macchina organizzativa del Liberevocifestival. Dopo l’anno di stop forzato, dovuto alla totale assenza di supporti economici e istituzionali che hanno rischiato di far sparire per sempre la kermesse musicale nata a Giugliano nel 2008, il contest canoro per giovani artisti emergenti riparte in una nuova location. “Adottato” dal Comune di Melito di Napoli, che ha fortemente voluto patrocinare l’iniziativa ritenendola di alto profilo artistico-culturale, la settima edizione del liberevocifestival si terrà nel mese di maggio, presso la sala consiliare melitese.

“Cambia la città che ci ospita ma la formula del festival resta la stessa” ci tiene a sottolineare il direttore artistico Francesco Mennillo, che ha dato il via alle selezioni dei partecipanti ed ha annunciato le prime audizioni per l’8 febbraio. Già da alcuni giorni, infatti, sulla pagina facebook e il sito liberevocifestival.tumblr.com è possibile scaricare il regolamento dell’edizione 2015, aperto anche stavolta a cantanti, cantautori e band di età compresa tra i 15 e i 40 anni (per i gruppi si terrà in considerazione l’età media dei componenti) che potranno decidere se gareggiare per la categoria “cover” o per la sezione “canzoni nuove”. Non mancheranno, in ogni caso, alcune novità. Negli anni passati, ad esempio, i finalisti contribuivano assieme a staff e sponsor all’autofinanziamento dell’evento. Per la prima volta, grazie al sostegno del Comune di Melito, la partecipazione alla kermesse dei cantanti selezionati sarà completamente gratuita.

“In tempi di forte crisi come quello che stiamo vivendo – sottolinea Mennillo – questa mi sembra un’ottima notizia e, sono sicuro, farà ulteriormente crescere la partecipazione di tanti giovani ricchi di talento e spesso privi di strumenti e occasioni per poterlo liberamente esprimere”.

Non trapelano ancora informazioni circa ospiti e performance delle due serate, che già negli anni passati hanno contribuito a rendere il lvf più che una semplice gara canora un vero e proprio spettacolo a 360 gradi. C’è da scommettere, però, che in quanto evento musicale fortemente radicato al suo territorio, non mancheranno contributi e omaggi al grande Pino Daniele.

Nota Ufficio Stampa Liberevoci Festival