Scosso dalla morte della nonna, si spara alla testa. 14enne in coma

Scosso dalla morte della nonna, si spara alla testa. 14enne in coma

Poco prima del folle gesto il messaggio d’addio alla sorella su Facebook: “Ci rivedremo presto” HINTERLAND – Un ragazzo originario di Giugliano, ma


Poco prima del folle gesto il messaggio d’addio alla sorella su Facebook: “Ci rivedremo presto”

HINTERLAND – Un ragazzo originario di Giugliano, ma residente a San Marcellino, Antonio L., 14 anni, si è sparato un colpo alla testa tentando il suicidio. Ora versa in gravissime condizioni all’ospedale Moscati di Aversa.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, il 14enne nel tardo pomeriggio di ieri si sarebbe impossessato della pistola del padre, un agente penitenziario in servizio a Portici, si sarebbe steso sul letto della sua camera e avrebbe premuto il grilletto. Allertati dal colpo, i parenti hanno subito chiamato il 118 e il ragazzo è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso aversano dove lotta in queste ore tra la vita e la morte.

A quanto pare, il gesto sarebbe stato dettato dalla prematura scomparsa della nonna avvenuta pochi giorni fa. Antonio non avrebbe sopportato il dispiacere e avrebbe scelto la strada del suicidio. Sulla sua bacheca anche un messaggio di addio alla sorella prima di compiere il folle gesto: #ciaosorrelli, #cirivedremoprestoaddio.

Antonio L. frequenta il liceo Jommelli di Aversa. Amichetti e parenti hanno appreso la notizia dell’ultima ora tra incredulità e speranza, tutti stretti nella preghiera di vedere Antonio uscire vivo dal coma.