Balena arenata davanti al Nabilah, salvata da una donna. Guarda il video

Balena arenata davanti al Nabilah, salvata da una donna. Guarda il video

Il mammifero, lungo quasi 8 metri, è stato aiutato a riprendere il largo. Propabilmente fa parte di uno dei branchi che popolano


Il mammifero, lungo quasi 8 metri, è stato aiutato a riprendere il largo. Propabilmente fa parte di uno dei branchi che popolano il canyon di Cuma

BACOLI – Un cucciolo di balena a Bacoli, tra gli scogli e il famoso lido Nabilah. Non è una scena surreale. Nel pomeriggio di ieri, infatti, il cetaceo, lungo quasi 8 metri, è stato prima avvistato e poi salvato da una donna, Deborah Di Meo, titolare di un noto ristorante del litorale.

“Non ci ho pensato due volte, quando ho visto il cetaceo sofferente: ero stata allertata dal mio compagno. Sono gesti istintivi per chi, come me, ama il mare e gli animali”.  Racconta così a repubblica.it la donna coraggiosa che senza esitare si è gettata in mare, sfidando il freddo, per aiutare la balenottera a ritrovare il mare aperto. “Nessun timore, il mammifero non è stato aggressivo”, dichiara entusiasta.

È possibile che la balena faccia parte di uno dei branchi che popolano il canyon di Cuma. Si tratta di una valle sottomarina profonda anche 800 metri che, partendo dalle aree prossime ai Campi Flegrei e all’isola di Ischia arriva fino alle isole pontine. È un habitat importante dove si concentra una ricca fauna acquatica formata da balene, delfini, pesci pelagici e uccelli marini.

FONTE FOTO: repubblica.it