“Da culla a culla: una crescita solidale”. Parte la raccolta di beni per i bambini meno fortunati

“Da culla a culla: una crescita solidale”. Parte la raccolta di beni per i bambini meno fortunati

Il progetto è promosso dal Comune di Pozzuoli e Federcasalinghe. Lunedì prossimo la presentazione POZZUOLI – Aiutare i bambini delle famiglie in


Il progetto è promosso dal Comune di Pozzuoli e Federcasalinghe. Lunedì prossimo la presentazione

POZZUOLI – Aiutare i bambini delle famiglie in stato di bisogno. Questo l’obiettivo che il Federcasalinghe e Comune di Pozzuoli si sono posti a partire dalla prossima settimana, contando sulla solidarietà di chiunque. “Da culla a culla: una crescita solidale” è il nome del progetto e prevede la raccolta di tutto ciò che possa essere utile ad un bambino da zero a trentasei mesi.

Dall’abbigliamento alle lenzuola, dai giocattoli fino ad arrivare agli attrezzi per l’infanzia come scaldabiberon, fasciatoi, culle, box e passeggini: beni nuovi o usati da donare a bambini meno fortunati. I doni, poi, saranno assegnati dalla Federcasalinghe che li distribuirà sulla base delle segnalazioni ricevute e delle indicazioni fornite dall’Ufficio Servizi Sociali di Pozzuoli.

Come sottolinea l’assessora alle Politiche Sociali Teresa Stellato, il progetto indirettamente diventa una forma di tutela dell’ambiente, poiché contempla anche il recupero di oggetti che altrimenti finirebbero tra i rifiuti.

Lunedì prossimo, alle 15, l’iniziativa sarà presentata presso la Federcasalinghe di Monteruscello. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili sul sito del Comune di Pozzuoli.