Garanzia Giovani. In Campania oltre sei mila persone hanno trovato lavoro

Garanzia Giovani. In Campania oltre sei mila persone hanno trovato lavoro

Il dato emerge dal nono monitoraggio curato dalla Regione. Più di mille giovani campani hanno firmato un contratto a tempo indeterminato NAPOLI


Il dato emerge dal nono monitoraggio curato dalla Regione. Più di mille giovani campani hanno firmato un contratto a tempo indeterminato

NAPOLI – 6.250 giovani campani avviati al lavoro grazie al programma “Garanzia Giovani”. È questo il dato che emerge dal nono monitoraggio curato dalla Regione e aggiornato al 31 gennaio scorso.

Nel complesso, le domande di adesione finora pervenute  sono state più di 54 mila. I centri per l’impiego o i servizi per il lavoro privati hanno già contattato oltre 27mila “neet”, ovvero ragazzi di età compresa tra i 15 e i 29 anni, che non lavorano né frequentano scuola o università.

Dei 6250 giovani avviati al lavoro grazie a Garanzia Giovani, 1.190 hanno ottenuto un contratto a tempo indeterminato, 3.125 uno a tempo determinato e 1.800 circa sono stati chiamati con altre tipologie contrattuali. Il settore più gettonato è stato quello dei servizi, in particolare commercio, alloggio e ristorazione. Seguono, poi, il settore dell’industria e delle costruzioni. Quanto alle offerte di lavoro, quelle proposte da aziende presenti sul portale sono 5.314, di cui 3.360 per contratti a tempo determinato. Tra queste 4.997 offerte riguardano il settore dei servizi.

Parallelamente, stanno per partire 4mila tirocini che saranno finanziati con la quota campana di Garanzia Giovani. Per quest’ultimo aspetto, si attende che le società beneficiate dal finanziamento pubblicizzino i tirocini disponibili.

L’Assessore al Lavoro Severino Nappi ha così commentato: “Abbiamo voluto considerare garanzia Giovani come un’opportunità per dare una scossa al nostro mercato, cominciando col combattere le inefficienze e i ritardi interni al sistema. Un’occasione per rivedere la funzionalità dei centri per l’impiego e la creazione di un modello che faccia innanzitutto rete tra tutti i soggetti coinvolti”.