Marano, Prc, Sel, 5 Stelle e Kamo: “L’acqua è e deve restare un bene pubblico”

Marano, Prc, Sel, 5 Stelle e Kamo: “L’acqua è e deve restare un bene pubblico”

“L’esternalizzazione del servizio idrico è il primo passo verso la privatizzazione dell’acqua” MARANO – Finché il Consiglio comunale si è palesato nel suo immobilismo


“L’esternalizzazione del servizio idrico è il primo passo verso la privatizzazione dell’acqua”

MARANO – Finché il Consiglio comunale si è palesato nel suo immobilismo abbiamo aspettato e sperato che coloro i quali ci dovrebbero rappresentare decidessero  finalmente  di  ‘navigare’ verso  i ”bisogni della città”, ma nel momento in cui si inizia a “giocare” con le sorti dei cittadini non possiamo rimanere inermi.

Per questo motivo, è sembrato quasi naturale manifestare il nostro dissenso durante l’ ultima assise cittadina, nel momento in cui l’ amministrazione si apprestava a deliberare l’ esternalizzazione della riscossione tributi del servizio idrico. Una pratica che si è rivelata fallimentare nei passati anni qui a Marano e che sta facendo danni anche altrove.

Una pratica che tende a penalizzare sempre di più i cittadini onesti, coloro i quali hanno sempre pagato e aumenta le clientele che favoriscono i soliti noti, i poteri forti. Una pratica che rappresenta solo il primo passo verso la privatizzazione dell’ acqua che cancella in maniera antidemocratica il lavoro svolto dai tanti cittadini e la loro volontà sancita dal referendum del 2011 sulla ri-pubblicizzazione dell’acqua.

Noi non ci stiamo!  Quello di ieri è solo il primo passo per far valere i diritti di tutti i cittadini maranesi. Siamo disposti ad accogliere le istanze e i consigli di chiunque voglia battersi affinché non venga calpestato un punto essenziale sancito dallo Statuto comunale e da una delibera di Consiglio comunale:  l’ acqua è un bene comune e in quanto  tale deve essere pubblico e alla portata di tutti e non deve essere subordinato a logiche di arricchimento dei privati.

Comunicato Stampa