Qualiano, Onofaro attacca: «Tasi troppo alta, ecco il modulo per chiedere il rimborso»

Qualiano, Onofaro attacca: «Tasi troppo alta, ecco il modulo per chiedere il rimborso»

Per l’opposizione i cittadini avrebbero pagato 342mila euro in più del dovuto. Liccardo (NCD): «gravi danni per il bilancio» QUALIANO – Una


Per l’opposizione i cittadini avrebbero pagato 342mila euro in più del dovuto. Liccardo (NCD): «gravi danni per il bilancio»

QUALIANO – Una serie di anomalie nell’iter di approvazione della Tasi sono state messe in evidenza nei mesi scorsi, 342.000 euro in più sarebbero stati presi dalle tasche dei cittadini “illegittimamente”. Da qui la volontà dell’opposizione di mobilitarsi per sostenere i cittadini nel rimborso della tassa.

«Una superficialità che arreca danno sia ai cittadini che all’Ente stesso, in quanto i primi hanno già pagato una tassa illegittima mentre il secondo registrerà danni ingenti sul bilancio», ha dichiarato Vincenzo Liccardo, responsabile dei giovani del Nuovo Centro Destra Qualiano.

«Ennesima prova di inefficienza da parte dell’amministrazione comunale», commenta Salvatore Onofaro, che prosegue: «il modulo per richiedere il rimborso della Tasi è scaricabile online attraverso il mio contatto facebook e quello degli altri consiglieri comunali di opposizione. Se da parte dell’Ente non ci sarà alcuna risposta metterò a disposizione dei cittadini alcuni professionisti di Qualiano, che si sono già resi disponibili, per effettuare un ricorso congiunto alla commissione tributaria che certamente darà ragione alle loro istanze».

Promette battaglia l’ex sindaco che accusa De Luca di arrampicarsi sugli specchi e di avere una visione completamente distorta della gestione della cosa pubblica. Conclude, poi, ringraziando il commercialista Antonio Punzo, il primo ad evidenziare le anomalie dell’atto amministrativo.