Sant’Antimo, ieri i funerali di Rosaria. La giovane mamma forse stroncata da un’influenza

Sant’Antimo, ieri i funerali di Rosaria. La giovane mamma forse stroncata da un’influenza

Ieri pomeriggio si è svolto l’ultimo saluto nel Santuario del suo paese. Ancora incerte le cause del decesso SANT’ANTIMO – Ancora incerte le


Ieri pomeriggio si è svolto l’ultimo saluto nel Santuario del suo paese. Ancora incerte le cause del decesso

SANT’ANTIMO – Ancora incerte le cause della morte di Rosaria Trudu, la giovane mamma di Sant’Antimo che dopo due settimane di coma ha lasciato marito, una  bimba di 4 anni e un’altra appena nata.

Rosaria, lo scorso 11 febbraio, incinta di otto mesi, è stata portata all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore per una crisi respiratoria. Immediato l’intervento dei medici, che hanno fatto il possibile per salvare lei e la bimba che portava in grembo. È nata così la piccola, che è stata trasferita subito in terapia intensiva neonatale a Benevento perché prematura. Tuttavia le sue condizioni di salute, al momento, sono buone.

Per Rosaria, invece, l’undici febbraio è iniziata la dura lotta tra la vita e la morte. Due settimane di coma, trascorse nel reparto di rianimazione dell’Ascalesi di Napoli, dove è stata ricoverata immediatamente dopo il parto.  Per il momento, lo staff che l’ha seguita non ha confermato le cause della sua morte, anche se il sospetto è di un caso di influenza suina. Anche il cugino della giovane mamma ha così dichiarato a Il Mattino: “Ad ucciderla è stato il virus H1N1. I medici hanno fatto l’impossibile per salvarla”.

Nel pomeriggio di ieri, nel Santuario di Sant’Antimo, tra dolore e commozione  si sono svolti i funerali di Rosaria, la giovane donna stroncata da un’influenza letale.

LE FOTO DI ROSARIA TRUDU: