Sant’Antimo, partorisce all’ottavo mese e muore dopo due settimane. Si sospetta caso di A/H1N1

Sant’Antimo, partorisce all’ottavo mese e muore dopo due settimane. Si sospetta caso di A/H1N1

Vittima Rosaria Trudu, una madre 35enne. Aveva dato alla luce la figlia e poi era entrata in coma. A causare la sua


Vittima Rosaria Trudu, una madre 35enne. Aveva dato alla luce la figlia e poi era entrata in coma. A causare la sua morte un sospetto caso di influenza suina

SANT’ANTIMO – Muore dopo due settimane di ricovero, ad ucciderla probabilmente il virus A/H1N1, comunemente conosciuto come influenza suina. Rosaria Trudu, 35 anni, era stata ricoverata all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore lo scorso 11 febbraio in piena crisi respiratoria e incinta di otto mesi. I medici quel giorno intervennero d’urgenza, fecero nascere la piccola e provarono a salvare la mamma. La donna era stata trasferita prima all’Ascalese, poi al Cardarelli, ma dopo due settimane di coma il suo cuore ha smesso di battere.

Sgomento tra i familiari della giovane vittima che già cinque giorni prima di quell’11 febbraio si era recata in ospedale in seguito a una crisi respiratoria. Le venne diagnosticata solo una banale influenza, da curare con pochi medicinali perché al settimo mese di gravidanza. Dopo poco giorni però le condizioni della 35enne si sono aggravate con la diagnosi che cambia dopo il ricovero: Rosaria probabilmente era infetta dal virus dell’influenza suina. Ricoverata d’urgenza, la donna dà alla luce la figlia all’ottavo mese di gravidanza prima di entrare in come e morire due settimane dopo.

Ancora nessuna conferma sulla causa della morte. Rosaria lascia il marito ed un’altra figlia di appena 4 anni. Dolore e rabbia per amici e familiari oggi a Sant’Antimo per i funerali della giovane madre.