Trovato al volante di una 500 appena rubata a Sant’Antimo, in manette un giuglianese

Trovato al volante di una 500 appena rubata a Sant’Antimo, in manette un giuglianese

I carabinieri hanno anche denunciato 4 persone per violazione delle leggi a tutela dell’ambiente GIUGLIANO – I carabinieri della locale aliquota radiomobile


I carabinieri hanno anche denunciato 4 persone per violazione delle leggi a tutela dell’ambiente

GIUGLIANO – I carabinieri della locale aliquota radiomobile hanno arrestato per furto aggravato Tommaso Pacillo, 36 anni, residente in via Raffaello, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato sorpreso e bloccato su via Raffaello alla guida di una fiat 500 rubata poco prima a Sant’Antimo ad una 31enne del luogo. L’auto è stata restituita alla legittima proprietaria, Pacillo è ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Sempre i carabinieri di Giugliano hanno denunciato in stato di libertà 4 persone per violazione delle leggi a tutela dell’ambiente. Si tratta di un 52enne di qualiano, titolare di una officina meccanica su via Fele, per aver sversato abusivamente scarichi industriali nella rete fognaria e per avere allestito una discarica abusiva di estensione pari a 100 mq che è stata sequestrata; di un 44enne di villaricca ed un 51enne di qualiano, rispettivamente conduttore e proprietario di un’area di circa 1200 mq – poi sequestrata – a Qualiano su via Orazio adibita ad autolavaggio, perché operavano senza autorizzazioni edilizie e per aver effettuato scarichi industriali in fogna civile; ed un 44enne di Pozzuoli sorpreso su via Ripuaria mentre trasportava abusivamente a bordo di un motocarro 3 quintali di rifiuti speciali non pericolosi e 3 mq di lamiere di ferro.