Ambiente, Campania prima regione ad adeguarsi alle direttive europee. Ecco i dati

Ambiente, Campania prima regione ad adeguarsi alle direttive europee. Ecco i dati

Il 3 marzo siamo stati premiati da Legambiente e Federambiente. Con il Piano regionale di riduzione dei rifiuti, la Terra dei Fuochi diventa un


Il 3 marzo siamo stati premiati da Legambiente e Federambiente. Con il Piano regionale di riduzione dei rifiuti, la Terra dei Fuochi diventa un modello da seguire

HINTERLAND – È l’ora del riscatto per la Terra dei Fuochi? Forse sì. Il 3 marzo la Campania è stata premiata da Legambiente e Federambiente come migliore regione d’Italia per la riduzione dei rifiuti. Un riconoscimento al piano attuato nel 2010 dalla Giunta Caldoro che ha reso la nostra regione un modello da seguire.

A dirlo i numeri. 4 anni fa si producevano complessivamente 2 milioni 790mila tonnellate di spazzatura all’anno; oggi, stando ai dati Ispra e della Regione Campania, ne vengono prodotte 2 milioni 550mila, grazie ad una raccolta differenziata che ha raggiunto il 50 percento. È stata premiata una strategia mirata, sin da subito, alla riduzione a monte dei rifiuti. Facendo leva sulla raccolta differenziata, da un lato, e puntando sulla minimizzazione dell’immondizia dall’altro, dal 2010 i rifiuti sono diminuiti di 240mila tonnellate annue.

Un primato importante. La Regione nota per i cumuli di “munnezza” ai bordi delle strade e per i roghi che la etichettano come “Terra dei Fuochi” è stata la prima in Italia a dotarsi di un Piano di prevenzione per la riduzione dei rifiuti, seguendo così le direttive di Bruxelles. Il programma strategico è stato realizzato dall’Assessorato all’Ambiente con la collaborazione dell’Arpac: a breve verranno destinati altri 30 milioni di euro per finanziare interventi finalizzati a un’ulteriore riduzione, del 10 percento, dei rifiuti, pari a 260mila tonnellate.

“Terra dei fuochi” fu? Per ora non è dato saperlo, ma è certo che l’impegno profuso da tutti, dagli Enti ai cittadini, sta dando i suoi frutti. Chi semina rifiuti, a quanto pare, raccoglie risultati.