Camorra e corruzione, in manette due ex sindaci del casertano ed un imprenditore

Camorra e corruzione, in manette due ex sindaci del casertano ed un imprenditore

Scoperti anche conti correnti in Svizzera. I 3 sono ritenuti vicini alla fazione “Schiavone-Bidognetti” AVERSA – Concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione


Scoperti anche conti correnti in Svizzera. I 3 sono ritenuti vicini alla fazione “Schiavone-Bidognetti”

AVERSA – Concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti. Sono queste le pesanti accuse ipotizzate dai pm della DDA di Napoli D’Alessio e Milita che hanno portato all’arresti eseguiti dai poliziotti del commissariato di Aversa. Si tratta dell’ex sindaco di Gricignano D’Aversa, Andrea Lettieri, dell’ex sindaco di Orta d’Atella, Angelo Brancaccio, da poco dimessosi, e l’imprenditore Sergio Orsi, fratello di Michele, ucciso 7 anni fa dal gruppo di fuoco guidato dal boss casalese Giuseppe Setola.

 Le attività d’indagine, condotte dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Aversa, risalenti al 2008 e perdurate fino al dicembre 2012, hanno disvelato, nell’ambito dei traffici delittuosi perseguiti dal sodalizio camorristico dei “CASALESI”, fazione Schiavone-Bidognetti, l’esistenza di sperimentate cointeressenze tra i fratelli ORSI Sergio e Michele, amministratori di fatto della FLORA AMBIENTE s.r.l. società capo-gruppo dell’A.T.I., nonché partner privato della società mista MULTISERVIZI s.p.a., con i suddetti amministratori locali pro tempore Brancaccio Angelo e Lettieri Antonio, consentendo ai medesimi, dietro il versamento di laute tangenti, di costituire la società mista a prevalente capitale pubblico “GRICIGNANO MULTISERVIZI s.p.a.”, altrimenti denominata “G.M.C.” e di affidare alla medesima, all’esito di gare d’appalto truccate, ovvero tramite affidamenti diretti, la gestione di molteplici servizi pubblici in quelle cittadine tra il 2004 e il 2007, tra cui la raccolta e il trasporto pubblico dei rifiuti solidi urbani, lavori di urbanizzazione primaria, la gestione del servizio di refezione scolastica, la gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione, degli edifici pubblici ed altro.

Le attività investigative, sono consistite nel monitoraggio telefonico ed ambientale di diversi indagati dell’indicato procedimento, nonché nelle attività di riscontro delle dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia. Non solo. Le indagini della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. di Aversa, hanno inoltre rivelato l’esistenza di diversi conti correnti bancari, accesi dai fratelli Orsi Michele e Sergio presso Istituti di credito Svizzeri, ubicati in località Poschiavo, attraverso i quali sono transitate ingenti somme di euro, di cui una parte confluite nell’anno 2006 su di un conto corrente intestato a Brancaccio Angelo, acceso presso il medesimo istituto di credito.

Infatti, ORSI Sergio aveva trasferito tra il mese di febbraio e di ottobre 2006, da un conto corrente a lui intestato, la somma complessiva di € 330.575, in favore del conto corrente acceso presso il medesimo istituto bancario ed intestato a Brancaccio Angelo, all’epoca sindaco di Orta di Atella.

I tre arrestati, condotti presso gli Uffici del Commissariato P.S. di Aversa, dopo le formalità di rito sono stati associati presso la Casa Circondariale di S. Maria C.V.