Controlli a tappeto dei carabinieri: in manette un melitese ed un qualianese per droga

Controlli a tappeto dei carabinieri: in manette un melitese ed un qualianese per droga

Denunciate, inoltre, 14 persone per contrabbando di sigarette e guida senza patente HINTERLAND – I carabinieri della tenenza di Melito e della


Denunciate, inoltre, 14 persone per contrabbando di sigarette e guida senza patente

HINTERLAND – I carabinieri della tenenza di Melito e della stazione di Qualiano, insieme ai colleghi dell’elinucleo di Pontecagnano (sa), hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio ad “alto impatto”, con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona, in particolare hanno:

– arrestato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti Finizio Gennaro, 41 anni, residente a Melito in via Budapest, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso su via Lussemburgo mentre spacciava stupefacenti ad un giovane del luogo. Bloccati e perquisiti, l’acquirente è stato trovato in possesso di una confezione di marijuana appena acquistata per uso personale, mentre il pusher di 634,50 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività. i carabinieri hanno rinvenuto nascosti in vicino vano contatori 8 stecchette di hashish e 3 confezioni di marijuana. L’acquirente è stato segnalato alla prefettura quale consumatore di stupefacenti.

– manette ai polsi anche per Figlioli Gennaro, 46 anni, residente a Qualiano in via Viaticali, già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da un ordine di carcerazione agli arresti domiciliari emesso dal tribunale di Napoli, dovendo espiare la pena residua di 4 mesi e 12 giorni di reclusione per spaccio di stupefacenti e porto abusivo di armi commessi a Capua (ce) il 18.01.2012;

Finizio è in attesa di rito direttissimo, mentre Figlioli è stato accompagnato nella sua abitazione ai domiciliari.

Denunciati inoltre:

  • per contrabbando di sigarette 2 giovani del luogo, sopresi in distinti controlli a vendere per strada pacchetti di sigarette;
  • per guida senza patente 12 giovani del luogo;