Giugliano, beccato per il furto di una Punto evade dai domiciliari e viene “riarrestato”

Giugliano, beccato per il furto di una Punto evade dai domiciliari e viene “riarrestato”

L’uomo si era dato alla fuga a bordo dell’auto rubata ma era stato riacciuffato dai carabinieri. Oggi verrà sottoposto a due processi


L’uomo si era dato alla fuga a bordo dell’auto rubata ma era stato riacciuffato dai carabinieri. Oggi verrà sottoposto a due processi in contemporanea

GIUGLIANO – Viene arrestato per furto ma condotto agli arresti domiliari ma evade subito dopo. I Carabinieri lo ‘riarrestano’ e questa mattina dovrà presenziare oggi quasi in contemporanea ai due processi per direttissima. Si tratta di Salvatore Cirillo, 43enne, di Giugliano.

Cirillo era stato arrestato ieri per furto aggravato a Licola, aveva rubato una Fiat Punto il cui proprietario aveva commesso la leggerezza di lasciarla per pochi istanti incustodita con le chiavi inserite nel quadro, ma durante la fuga poi era andato a sbattere sulla Smart di un 55enne puteolano, e subito dopo l’urto il tentativo di fuga a piedi interrotto dai carabinieri che lo avevano ammanettato e messo ai domiciliari.

Ma il Cirillo dopo poche ore è evaso dai domiciliari e i carabinieri lo hanno arrestato di nuovo. Appena il tempo di ultimare la compilazione degli atti del secondo arresto e i militari dovranno accompagnarlo a presenziare alla prima udienza per direttissima disposta per il furto di ieri. Subito dopo velocemente dovrà essere trasferito dal tribunale di Napoli al tribunale di Napoli Nord.