Marano, Bertini ricorre al Tar contro il piano di riequilibrio pluriennale

Marano, Bertini ricorre al Tar contro il piano di riequilibrio pluriennale

Se il tribunale amministrativo dovesse accogliere la richiesta dell’ex sindaco, il Comune dovrebbe ricorre al Consiglio di Stato per evitare il dissesto


Se il tribunale amministrativo dovesse accogliere la richiesta dell’ex sindaco, il Comune dovrebbe ricorre al Consiglio di Stato per evitare il dissesto finanziario

MARANO – Piano di riequilibrio pluriennale, l’ex sindaco Bertini ricorre al Tar. Il ricorso al Tribunale Amministrativo era stato annunciato da tutta l’opposizione durante l’ultimo Consiglio comunale del 2014, quando la maggioranza votò il provvedimento per il riequilibrio decennale del disavanzo di amministrazione ( 23 milioni e 661 mila euro), che deve tuttavia ancora incassare il parere favorevole della Corte dei Conti.

In quell’occasione la delibera votata dalla maggioranza fu considerata illegittima da tutta la minoranza, poiché non erano pervenuti ai consiglieri tutti gli atti e i documenti allegati al provvedimento. In questi due mesi però tutti i consiglieri di opposizione hanno deciso di non procedere con il ricorso ad eccezione del capogruppo del L’Altra Marano Mauro Bertini, che ha presentato al Tar la richiesta di annullamento della delibera affidando la pratica all’avvocato Andrea Abbamonte.

Se il tribunale amministrativo dovesse accogliere la richiesta di Bertini – il parere arriverà entro 60 giorni – al Comune non resterebbe altro che ricorrere al Consiglio di Stato per evitare il tanto temuto dissesto finanziario dell’Ente.