Boom di furti a Quarto, l’ultimo stanotte in via Casalanno. Si pensa a una banda di rom

Boom di furti a Quarto, l’ultimo stanotte in via Casalanno. Si pensa a una banda di rom

I malviventi entrerebbero negli appartamenti narcotizzando le vittime. Portati via anche pantaloni e scarpe. I cittadini: “Ma le forze dell’ordine dove sono?” QUARTO


I malviventi entrerebbero negli appartamenti narcotizzando le vittime. Portati via anche pantaloni e scarpe. I cittadini: “Ma le forze dell’ordine dove sono?”

QUARTO – Boom di furti nelle villette a Quarto. L’ultimo questa notte in via Casalanno, nei pressi del “Rusticano”, ai danni di una famiglia. Nel mirino dei balordi sono finite anche via Masullo, via Crocillo, via Cicori, via Viticella. La cosiddetta “zona della macchia” sembra essere il territorio prediletto da questa banda di ladri. La gente parla di terrore e di notti insonni, qualcuno posta su Facebook addirittura la foto di un fucile come arma di difesa prima di andare a letto.

via colanno
via Casalanno

La tecnica. La tecnica per svaligiare gli appartamenti sembra essere sempre la stessa. Entrano in casa da una finestra o una porta e portano via indisturbati ciò che vogliono sedando le vittime con spray narcotizzanti o altre sostanze soporifere. “Sono stati giù dai mie genitori…sono entrati in tutte le stanze, anche dove dormivano, e hanno rovistato dappertutto, e loro non si sono accorti di niente!! Penso che abbiano usato qualcosa per non farli svegliare!”, questa la denuncia di Clementina, una delle ultime vittime dei ladri d’appartamento.

Raggiunta telefonicamente dalla nostra redazione, Clementina parla di un fuoristrada con a bordo tre persone con felpe e cappucci, a suo dire di nazionalità rumena, che verso le due e mezza di questa notte si sono introdotti nell’appartamento, rompendo la porta blindata e le porte di ferro per portare via soldi e portafogli, pantaloni e scarpe. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di un vicino, le immagini destano sgomento poiché gli sfortunati genitori non si sono proprio accorti della presenza di ladri in casa. Solo alle 6 di questa mattina la terribile scoperta accompagnata dal ritrovamento di maglioni ai quali sono state tagliate le maniche, forse da utilizzare eventualmente per legare i malcapitati se si fossero svegliati.

fai da te
Sicurezza fai-da-te

La denuncia sul web. I casi però sono tanti. Decine e decine i commenti di persone che spaventate e preoccupate riferiscono di essere state vittima anche loro di furti del genere. La scorsa notte sembra però essere stata la più dura per i cittadini di Quarto e a raffica sono partire una serie di denunce. Sotto accusa l’inerzia dei carabinieri davanti ad una situazione di emergenza per tante famiglie residenti nei quartieri più colpiti.

La banda. L’ipotesi più plausibile è che a seminare il terrore a Quarto sia una banda di stranieri, a bordo di una Volkswagen Tiguan di colore nero. Rumeni, secondo le vittime. Alcune di loro riferiscono di averli sentiti parlare quando li hanno messi in fuga, riconoscendo il forte “accento straniero”. “Sono rumeni e usano gas per stordire, è la stessa gente che ha colpito nei paesi vesuviani” , dichiara con sicurezza Alfredo su Facebook.

Sicurezza fai-da-te. Intanto, di fronte all’escalation di furti, ognuno si attrezza come può. Pistole e fucili in bella mostra per chi detiene il porto d’armi. Altri si ingegnano con sedie accostate vicino alle finestre, antifurti artigianali fatti di bottiglie poggiate su strapuntini che sbarrano gli ingressi alla casa. Insomma: misure di sicurezza fai-da-te per cittadini esasperati, pronti a farsi giustizia da soli in attesa dell’intervento delle forze dell’ordine.