Elezioni a Mugnano, si spacca il fronte dei “moderati”

Elezioni a Mugnano, si spacca il fronte dei “moderati”

Presentata la candidatura di Aniello Piscopo senza l’appoggio delle liste civiche MUGNANO – La spaccatura si è consumata durante la riunione che


Presentata la candidatura di Aniello Piscopo senza l’appoggio delle liste civiche

MUGNANO – La spaccatura si è consumata durante la riunione che si è tenuta lunedì sera. Il nome di Aniello Piscopo come prossimo candidato a sindaco di Mugnano è sostenuto solo dai partiti Forza Italia, Fratelli d’Italia, N.C.D e dalla lista civica “Caldoro Presidente”. Bisognerà attendere le prossime ore e capire se ci sono margini per ricucire lo strappo e quale posizione assumeranno le liste civiche.

Intanto, questa situazione di incertezza sembrerebbe favorire la posizione di Sarnataro e della coalizione di centrosinistra che nonostante le diverse forze in campo si è stretta intorno al suo candidato. Diversamente, è stata messa subito a dura prova la coesione del “gruppone” dei moderati, che come era stato prefigurato da molti, non ha retto alle forze centrifughe all’interno dello schieramento.

Si delineano allora i blocchi di partenza per la corsa alla poltrona di sindaco. Oltre ai già citati Piscopo e Sarnataro, sono gia definite le posizioni di Zucconelli (M5S) e delle liste civiche facenti capo a Iazzetta.