Giugliano, le 24ore del ribaltone. Cambia tutto anche negli altri partiti

Giugliano, le 24ore del ribaltone. Cambia tutto anche negli altri partiti

L’annullamento delle primarie stravolge lo scenario delle candidature a poco più di un mese dalle elezioni. C’è il nome del nuovo candidato del


L’annullamento delle primarie stravolge lo scenario delle candidature a poco più di un mese dalle elezioni. C’è il nome del nuovo candidato del Pd. Nuovi scenari nel centrodestra

GIUGLIANO – Nel Pd, dopo l’ufficialità dell’annullamento delle primarie [LEGGI], ormai è certo che sarà l’avvocato Emanuele D’Alterio il candidato sindaco. Già assessore all’urbanistica della Giunta Taglialatela, pare che il suo nome sia stato sponsorizzato da Raffaele Cantone e promosso dall’area di Lello Topo.

Il centrodestra. A destra, intanto, i giochi cominciano a definirsi. Ieri sera riunione del direttivo locale di Fratelli d’Italia, all’esito della quale si è deciso di sostenere la candidatura dell’ex deputato di Alleanza Nazionale, Enzo Basile. Non è certamente l’unico nome che circola nel partito della Meloni. Infatti oltre a Basile si fa anche il nome del generale De Carlo, sostenuto soprattutto dai vertici regionali.

Incertezza in Forza Italia. Slitta ancora la decisione sul candidato sindaco, alla luce anche dell’annullamento della candidatura di Poziello a capo dell’altro schieramento. Si attende ancora. Torna a circolare il nome di Luigi Guarino, che porterebbe in dote la propria lista e quella di Aprovitola, entrambi capaci di raccogliere un vasto consenso soprattutto sulla fascia costiera.

Sembra irremovibile la posizione del caldoriano Francesco Mallardo sul nome dell’ex senatore Nello Palumbo come candidato sindaco, sul quale potrebbero convogliare anche frange dell’area popolare. Pare che l’ex assessore provinciale del nuovo Psi abbia avuto il lasciapassare dallo stesso Caldoro per portare la propria lista in una coalizione diversa da quella del centrodestra.

Il futuro di Poziello. Intanto tutti attendono di conoscere il piano B di Antonio Poziello, attorno al quale si era formato un forte entusiasmo. Il vincitore delle primarie presenterà ricorso contro la decisione della segreteria provinciale del suo partito che ha cancellato la sua candidatura a sindaco. Sembra però che Poziello abbia in mente il nome di un candidato sindaco attorno al quale costruire una coalizione molto ampia, che vada al di là degli schieramenti dei partiti. In meno di ventiquattro ore, dunque, a Giugliano, sono cambiati tutti gli scenari.