Marano, campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. “Rispettare le regole”

Marano, campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. “Rispettare le regole”

Il sindaco Liccardo: “Tutti i nostri sforzi sono vani senza la collaborazione dei cittadini” MARANO –  “Differenziare in modo corretto è un


Il sindaco Liccardo: “Tutti i nostri sforzi sono vani senza la collaborazione dei cittadini”

MARANO –  “Differenziare in modo corretto è un obbligo”, è il messaggio rivolto alla cittadinanza nell’ambito della campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata.

Un manifesto-appello per sottolineare i punti principali di una corretta differenziazione dei rifiuti: rispettare in modo puntuale orari e giorni di raccolta, avendo cura di non depositare in strada i sacchetti contenenti rifiuti che non sono oggetto di ritiro; non usare buste di colore nero per nessuna tipologia o frazione di rifiuto; non depositare, il lunedì, tutti i rifiuti del fine settimana ma limitarsi a depositare quelli destinati ad essere ritirati dalla ditta; non depositare mai ingombranti o altre tipologie di rifiuto caratterizzati da ritiro a chiamata se non si sia preso preventivamente appuntamento con la ditta che deve effettuare il ritiro; non depositare buste di rifiuti nelle prossimità di campane per il vetro; risvegliare il senso civico e segnalare eventuali violazioni al Nucleo Ambientale presso il Comando Polizia Locale.

“Tutti i  nostri sforzi sono vani senza la collaborazione attiva dei cittadini – commenta il Sindaco Angelo Liccardo – E bene ricordare che la raccolta differenziata è un obbligo di legge, è facile, consente il recupero dei materiali e il risparmio di materie prime. Abbiamo l’obbligo di differenziare nella misura del 65%. Se non riusciamo, tutti insieme, a fare uno sforzo di civiltà, rischieremo sanzioni gravi e saremo obbligati a sopportare costi sempre più alti. I costi del servizio di raccolta rifiuti gravano sui cittadini nella misura del 100%, per cui meno si differenzia e più il cittadino paga. Dimostriamo che differenziare bene si può, il rispetto delle regole fa la differenza!”.

(COMUNICATO STAMPA)