Orrore al Cardarelli, 60enne di Bacoli si taglia la gola tentando il suicidio

Orrore al Cardarelli, 60enne di Bacoli si taglia la gola tentando il suicidio

La donna ora versa in condizioni gravissime. A spingerla a farla finita il senso di colpa per aver trasmesso l’epatite alla nipotina


La donna ora versa in condizioni gravissime. A spingerla a farla finita il senso di colpa per aver trasmesso l’epatite alla nipotina

NAPOLI – Si taglia la gola nel piazzale dell’ospedale Cardarelli di Napoli. E’ in condizioni disperate la sessantenne di Bacoli che ha tentato il suicidio stamattina nel nosocomio napoletano. La donna – che si è sferrata una coltellata alla gola e una al petto – ha commesso l’estremo gesto davanti al personale delle ambulanze e ai parenti dei pazienti portati nel padiglione delle emergenze.

Ad accorgersi della tragedia che si stava consumando il caporeparto delle ambulanze, che notando la donna dalla finestra si è precipitato nel piazzale e con l’aiuto di un infermiere l’ha bloccata portandola immediatamente al pronto soccorso. Trasferita in sala operatoria, ora versa in condizioni gravissime.

A quanto pare, la 60enne avrebbe compiuto l’insano gesto dopo aver scoperto di aver trasmesso alla sua nipotina l’epatite virale da cui è affetta. É quanto la donna avrebbe rivelato ai medici del pronto soccorso prima di essere sedata. Il suo complesso di colpa nei confronti della nipotina l’avrebbe indotta a farla finita.