PD, arriva il rinvio a giudizio per Poziello. Segreteria provinciale verso il commissariamento

PD, arriva il rinvio a giudizio per Poziello. Segreteria provinciale verso il commissariamento

Trema Carpentieri. Matteo Renzi avrebbe scelto Guglielmo Epifani per la difficile situazione   GIUGLIANO – La notizia arriva nel tardo pomeriggio: Antonio


Trema Carpentieri. Matteo Renzi avrebbe scelto Guglielmo Epifani per la difficile situazione  

GIUGLIANO – La notizia arriva nel tardo pomeriggio: Antonio Poziello, candidato sindaco del Pd, è stato rinviato a giudizio per una vicenda del 2008 quand’era dirigente regionale. Si chiude così un’altra giornata al veleno per i democratici giuglianesi e non. Lo scontro tra provinciale e locale si è accesso dopo le dichiarazioni di ieri e la tensione è stata alta anche oggi.

Carpentieri aveva inviato Poziello a fare un passo indietro. La deputata Giovanna Palma aveva chiesto invece il commissariamento del circolo giuglianese che ha fatto quadrato attorno al vincitore delle primarie. Ma a tremare ora sembra la segreteria provinciale. La decisione arriverebbe direttamente da Roma. Secondo indiscrezioni dell’ultim’ora, infatti, Venanzio Carpentieri sarebbe accusato di non aver vigilato ed aver commesso degli errori che hanno portato i “democrat” in questa situazione di caos. Su di lui pesano sopratutto i casi di Giugliano, appunto, e di Ercolano.

Il nome che gira in queste ore come suo successore è quello dell’ex segretario nazionale Guglielmo Epifani, scelto direttamente dal premier Matteo Renzi. Potrebbe essere lui il commissario incaricato di gestire la difficile situazione creatasi in provincia di Napoli dove  il Pd ha fatto parlare di sé anche per l’arresto del sindaco di Ischia Giosi Ferrandino.

A questo punto, quindi, dovrebbe essere Epifani ad avere l’ultima parola sul caso Poziello.