Tragedia in pieno centro a Melito, casalinga di 43 anni precipita dal balcone e muore

Tragedia in pieno centro a Melito, casalinga di 43 anni precipita dal balcone e muore

Si pensa al suicidio. Sul posto i carabinieri. La vittima lascia una bimba di 7 anni e il marito MELITO – Bruttissimo risveglio


Si pensa al suicidio. Sul posto i carabinieri. La vittima lascia una bimba di 7 anni e il marito

MELITO – Bruttissimo risveglio per la città di Melito. Una donna di 43 anni, Maria Grazia Loffredo, casalinga, è precipitata dal terzo piano del palazzo in cui risiedeva, in via Giulio Cesare, traversa di via Roma. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Giugliano guidati dal capitano Francesco Piroddi e i sanitari del 118. La donna è morta sul colpo.

Non si conoscono per ora le ragioni della caduta. L’ipotesi più plausibile è che sia trattato di un suicidio. Al momento dell’insano gesto, la vittima era in casa con la figlia di 7 anni, mentre il marito al lavoro.

Il corpo della donna in questo momento è steso sull’asfalto a pochi metri da un negozio di frutta e verdura. Il volo dal terzo piano è avvenuto in pieno giorno, mentre in strada transitavano automobili e passanti. Evitato il rischio di una doppia tragedia.

Sul posto sono giunti anche gli agenti della Scientifica per effettuare i rilievi e ricostruire i dettagli di quello che sembra a tutti gli effetti l’ennesimo episodio di suicidio.